L’AQUILA: CASA SCIUÈ RADDOPPIA, AL CORSO STRETTO MINI PASTICCERIA NAPOLETANA E CAFFÈ DA PASSEGGIO


L’AQUILA – Una piccola pasticceria che la sera diventa cornetteria, nella quale non mancherà qualche prodotto salato della gastronomia napoletana, ma soprattutto con il gelato che incontra le autentiche icone della tradizione partenopea.

Raddoppia all’Aquila Casa Sciuè, la pasticceria e gastronomia napoletana che ha aperto all’inizio dell’anno in via Nizza, nei pressi della Fontana Luminosa. La cordata capitanata da Francesco Marassi trasforma “Mortazza”, paninoteca in Corso Vittorio Emanuele, all’altezza dell’incrocio con via Verdi, nel secondo punto vendita di Casa Sciuè.

Considerate le ridotte dimensioni del locale, la somministrazione sarà solo da asporto. Per questo è stata pensata qualche originale soluzione, come la “magnatazza”, cialdine ricoperte di cioccolato a forma di tazzina per servire il caffè da asporto.

E il gelato non sarà servito nel tradizionale cono o nella coppetta, ma farcirà le celebri sfogliatelle napoletane, l’immancabile babà e un cornetto fritto realizzato con la pasta della graffa, la tipica ciambella fritta ricoperta di zucchero con una base di farina e patate.

Per il gruppo di soci si tratta della terza apertura in centro storico, dopo Laboratorio Sciuè Sciuè, che nel 2019 ha portato la pizza napoletana in via Garibaldi, e appunto Casa Sciuè.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021