L’AQUILA, UN’ECOISOLA PER I COMMERCIANTI DEL MERCATO DI PIAZZA D’ARMI


L’AQUILA – È stata inaugurata questa mattina l’Ecoisola per i commercianti del mercato di piazza D’Armi, alla presenza del sindaco dell’Aquila Pierluigi Biondi, dell’assessore all’ambiente Fabrizio Taranta, dell’amministratore unico di Asm Spa Lanfranco Massimi e del presidente di Fiva Confcommercio Alberto Capretti.

L’Ecoisola per la raccolta dei rifiuti servirà esclusivamente i commercianti del mercato, che vi accedono, per smaltire i rifiuti prodotti, tramite una tessera personalizzata. L’Ecoisola ha una porta d’accesso che si apre con l’identificazione della tessera numerica e un QR code, all’interno gli operatori commerciali troveranno i bidoni dove smaltire in modo differenziato i rifiuti prodotti durante l’attività del mercato. I rifiuti raccolti in modalità differenziata sono Carta e cartone, Plastica e metalli, Organico, Vetro e Indifferenziato.

Con l’Ecoisola chiusa si spera di risolvere soprattutto il problema delle carte più leggere che spesso volano via creando disagi ai fruitori del pomeriggio e ai passanti su via Corrado IV.

“Continua un ottima collaborazione tra l’amministrazione comunale e l’Asm”, dice l’assessore Taranta, “dopo le due Ecoisole in centro città questa servirà a migliorare il servizio ai commercianti e a garanzia di una maggiore pulizia ed organizzazione per chi utilizza lo spazio anche dopo il mercato oltre che a migliorare la raccolta differenziata”.

Il sindaco conferma la vicinanza agli ambulanti da sempre “soprattutto con lo scoppio dell’epidemia abbiamo ampliato gli spazi e rivisto l’organizzazione del mercato. L’Ecoisola aiuterà ad una maggiore gestione dei rifiuti e ad un maggiore rispetto delle regole”.

Una vero successo per l’amministratore unico di Asm Lanfranco Massimi: “Non mi aspettavo un successo così da parte degli operatori del mercato, sono molto interessati e hanno apprezzato quanto stiamo facendo per migliorare il servizio”.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021