L’AQUILA, VOLONTARI RIPULISCONO IL PONTE BELVEDERE DALLE ERBACCE

Foto Alessandro Ciocca

L’AQUILA – Che dopo il sisma al Ponte Belvedere di “bel vedere” sia rimasto poco è un dato di fatto, così come sono note le battaglie di residenti e no per la messa in sicurezza e la riqualificazione della struttura.

Intanto, un gruppo di cittadini, armato di zappa, scopa, guanti (e anche mascherine), ha deciso di ripulire dalle erbacce la parte superiore, in modo da restituire decoro al passaggio pedonale, l’unico consentito al momento. Il ponte è infatti chiuso al traffico da undici anni.

“Da oggi potete finalmente passeggiare sul ponte di Belvedere al quale ho inteso, unitamente all’amico Sandro Zecca e signora, restituire almeno una parvenza di decenza rimuovendo arbusti e sporcizia di ogni genere”, scrive su Facebook l’avvocato Gianluca Museo.

“È stato un piacere vedere i condòmini scendere in strada per prestare preziosa collaborazione”.

 

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2020