L’AQUILONE ABBASSA LE SARACINESCHE CONTRO LE CHIUSURE DEI CENTRI COMMERCIALI NEL WEEKEND


L’AQUILA – Hanno abbassato le serrande alle 11 per qualche minuto in forma simbolica i negozi del centro commerciale L’Aquilone che hanno aderito alla protesta nazionale dei centri commerciali che chiedono al Governo di poter riaprire nei prefestivi e nei festivi come accade per i negozi che si trovano all’esterno dei centri commerciali.

A spiegare le ragioni della protesta la direttrice Valentina Bianchi.

Alle 11 in punto inno nazionale e un messaggio in filodiffusione per spiegare ai clienti le ragioni della protesta.

Per la Bianchi i tempi sono maturi per poter consentire la riapertura. La direttrice ha spiegato che dietro al centro commerciale ci sono 500 dipendenti più un indotto notevole mentre a livello nazionale ci sono 800 mila persone coinvolte con oltre 32 mila imprese.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021