L’ARTE E LA BELLEZZA RACCONTATE DA NAUSICAA E BARBARA CON “DAPHNE ART & MAKE UP”


L’AQUILA – Raccontare la bellezza in tutte le sue forme e condividerla con gli altri. È con questo intento che nasce Daphne Art & Make Up, progetto artistico di Nausicaa Spinosa e Barbara Vallese, che ha preso forma solo qualche mese fa con la pubblicazione di un sito internet ma che, in verità, affonda le proprie radici nelle passioni e nel talento innato delle due professioniste dell’Aquila.

Un’iniziativa che va ben oltre la semplice vendita online di capi personalizzati e prodotti handmade. Si tratta piuttosto di un connubio tra pittura e trucco che, in continuo divenire, si sviluppa sulla base di una concezione di arte che vada ad abbracciare un po’ tutti gli ambiti del quotidiano.

“Ci piace l’idea che la pittura e il disegno possano trovarsi ovunque – spiega a Virtù Quotidiane Nausicaa Spinosa – . Su un utensile di uso abituale per esempio, su una tela o anche sul proprio corpo.“.

Pittrice la prima e truccatrice la seconda, le due hanno unito le proprie forze in un percorso peculiare che, attraverso la messa in pratica delle proprie abilità, fosse innanzitutto uno strumento volto ad assecondare la fantasia di chi, appassionandosi allo stile di base di Daphne Art, si affidasse a loro per la creazione di trucchi artistici e non, t-shirt dipinte a mano e addobbi personalizzati.

Uno, in particolare, l’obiettivo del progetto: restiturire “il tempo all’arte, l’arte alla pazienza, la pazienza alla passione”.

“Tutto ha preso forma da una mia idea di qualche anno fa – racconta Nausicaa – , quando ho deciso che il mio hobby dovesse diventare qualcosa di più. Ho sempre disegnato, l’arte ha continuamente fatto parte della mia vita e avevo il grande desiderio di trasformare in qualche modo questo mio grande amore per il bello in un vero e proprio lavoro”.

Prima di buttarsi a capofitto nel progetto, Nausicaa era infatti un’insegnante di lingue. Per un po’ ha cercato di portare avanti entrambe le professioni ma, a un certo punto, la sua creatività ha preso il sopravvento, inducendola così a lasciare un lavoro sicuro e a fare un salto nel vuoto per qualcosa che la appassionasse davvero.

“L’obiettivo di base era creare una vetrina in cui mostrare agli altri ciò che più mi piaceva fare – rivela – . Volevo dare a tutti la possibilità di scoprire la bellezza di quel mondo che, fino ad allora, era stato soltanto mio ed era una cosa a cui tenevo in modo davvero particolare, tanto da dare al progetto addirittura il nome di mia figlia Daphne”.

E le prime soddisfazioni non hanno tardato ad arrivare visto che molti hanno iniziato a contattare Nausicaa sin da subito, con richieste di opere su commissione e di personalizzazione di vari oggetti e indumenti.

“Per un po’ ho lavorato da sola – prosegue – ma l’anno scorso, parlando con Barbara, abbiamo improvvisamente realizzato che insieme avremmo potuto fare qualcosa di più. In fondo, ci conosciamo da una vita e siamo amiche da sempre e, unire le nostre forze mettendo a frutto i nostri reciproci talenti, ci è sembrata una buona idea”.

Educatrice e makeup artist professionista, Barbara Vallese si occupa in particolare della realizzazione di trucchi artistici per cinema e teatro e, anche nel suo caso, si tratta di una passione di vecchia data, portata avanti contemporaneamente alla vita professionale.

“Ho manifestato un’innata propensione per il trucco e per i colori sin da bambina – dice – ma è stato solo dopo aver terminato gli studi da educatrice che ho deciso di realizzare quel sogno nel cassetto che tenevo chiuso da tempo”.

Ha preso così coraggio e, nel 2011, si è iscritta alla scuola per truccatori professionali “Ida Montanari”, a Roma.

A quel punto, tra un sacrificio e l’altro, ha conseguito l’attestato di truccatrice ma, al contrario di Nausicaa, ha comunque deciso continuare a lavorare dell’ambito dell’educazione e dell’insegnamento.

“Al momento mi sto occupando di un bellissimo progetto di scuola in ospedale ma, nonostante gli sforzi che mi trovo ad affrontare tutti i giorni, lasciare Daphne Art non mi è mai passato per la testa – precisa – . Rappresenta il mio modo di esprimermi, di andare oltre un certo tipo di stereotipi e di dar voce alla mia interiorità. Soprattutto in una città come L’Aquila che, seppur ricca di bellezza e di cultura, fatica a ingranare dal punto di vista del makeup”.

Ma non solo. La sua voglia di mettere in pratica le proprie doti attraverso l’arte si esplicano ogni giorno attraverso la continua collaborazione con la stessa Nausicaa, con cui ha tra le altre cose in cantiere una serie di progetti di vario genere.

Tutti legati al mondo dei colori e dei pennelli e tutti portati avanti con un entusiasmo tale da addirittura permettere a entrambe di appassionarsi l’una al settore dell’altra.

“In realtà, ci siamo dedicate all’autoformazione reciproca sin dai primi tempi – aggiunge ancora – L’intento era ed è tutt’ora quello di avere una visione il più completa possibile di tutti gli ambiti in cui lavoriamo insieme, visto che il fil rouge della pittura in un certo senso ci accomuna”.

Non a caso, anche il sito internet è diviso in due sezioni distinte: da un lato l’arte, dall’altro il makeup, per non confondere chi legge e soprattutto per mantenere ben chiare quelle che sono le peculiarità e le capacità delle due collaboratrici, seppur in un contesto di dialogo e di scambio continuo di idee e insegnamenti.

“L’autoformazione ci è stata utile soprattutto all’inizio – conclude Nausicaa – perché ci ha dato modo di lavorare bene insieme sin dai primi mercatini a cui abbiamo voluto partecipare. È soprattutto grazie a tutto questo che siamo riuscite e portare a termine una serie di iniziative diverse e lo stesso varrà sicuramente anche per quelle future”.

Tra queste, anche una serie di eventi in collaborazione con alcuni professionisti aquilani, tra cui fotografi e parrucchieri, che hanno voluto sposare la loro particolare idea di bellezza per la realizzazione di scatti artistici, di cui uno in particolare dedicato alla figura femminile .