NASCE FEDERPATE-CONFESERCENTI: “IL TURISMO ATTIVO ED ESPERIENZIALE TRAINANTE PER L’ABRUZZO”


MONTESILVANO – Rendere l’Abruzzo attrattivo e competitivo. Nasce con questo spirito la FederPate–Confesercenti, (federazione dei professionisti delle attività turistico-esperienziali) l’associazione regionale che riunisce guide turistiche e ambientali, maestri di escursionismo e di sci alpino, accompagnatori cicloturistici e le professionalità del turismo attivo.

Il nuovo organismo è stato presentato questa mattina nella sede provinciale di Confesercenti a Montesilvano, da Lido Legnini, direttore regionale di Confesercenti, dal presidente della FederPate, Paolo Setta (guida ambientale escursionistica, direttore delle attività turistiche della Cooperativa Il Bosso), la vicepresidente Vanessa Ponziani (accompagnatore di media montagna) e il direttore provinciale di Confesercenti Gianni Taucci che ha assunto il coordinamento regionale di questa federazione.

Presenti in collegamento anche gli altri membri del nucleo di presidenza, ciascuno dei quali referente per un’area territoriale della regione: Fabrizio Scarpitti (Alto Sangro); Emanuele De Simone (L’Aquila e Gran Sasso), Emanuele Di Marco (Maiella orientale), Eleonora Varani (Teramo), Tiziana Dicembre (Abruzzo meridionale, Costa dei Trabocchi e Vastese), Maurizio Giuseppini (Marsica). Setta sarà referente per la Valle del Tirino e Ponziani per il Pescarese.

“L’occasione della ripartenza post Covid non può vederci soccombere – ha evidenziato Legnini – quindi dobbiamo approfittare di questa opportunità per collocarci nel mercato turistico ed essere all’altezza”.

Quattro le azioni già programmate dalla neonata associazione: un censimento delle professioni esistenti nel campo del turismo attivo ed esperienziale; un tavolo di coordinamento con gli uffici scolastici per inserire nei programmi didattici le attività outdoor; la collaborazione con le forze di polizia per contrastare l’abusivismo delle professioni; e la formazione sul settore da un punto di vista formativo, di contabilità e del marketing. Un’attenzione particolare sarà riservata al potenziamento degli strumenti digitali e innovativi, con l’obiettivo di offrire al turista la possibilità di consultare tutte le attività turistico esperienziali proposte nella regione.

“Un modo per gustare l’Abruzzo sotto ogni punto di vista – ha specificato Taucci – e per far conoscere ai turisti ma anche agli abruzzesi luoghi che nessuno conosce”.

“Questo progetto parte dalla condivisione e dall’integrazione – ha aggiunto il presidente Setta -. Vogliamo coinvolgere quanti più professionisti del settore per rendere l’offerta turistico–esperienziale un’offerta efficace”.

“Vogliamo trasformare l’Abruzzo in una regione riconosciuta a livello qualitativo – ha commentato la vicepresidente Ponziani – e rendere il turismo attivo ed esperienziale la forza trainante di questa regione”.

L’associazione lavorerà anche alla predisposizione di un protocollo d’intesa che verrà sottoposto a tutte le professioni del settore, affinché producano un turismo esperienziale di qualità.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021