NASCE LA FILIERA CORTA DEL CERRANO, DAL PRODUTTORE AL CONSUMATORE PER ESALTARE I PRODOTTI LOCALI


PINETO – Oltre 10 aziende hanno già aderito al progetto “Filiera corta del Cerrano” promosso dall’Assessorato all’Ambiente del Comune di Pineto (Teramo) grazie al supporto dell’Associazione Wigwam, dell’Amp Torre del Cerrano e anche di altre preziose realtà del territorio.

Una iniziativa lungimirante nata con l’obiettivo di valorizzare i prodotti e i produttori locali favorendo la conoscenza di aziende e tipicità attraverso materiali pubblicitari e la promozione del loro utilizzo in vari contesti a partire dalle mense scolastiche o aziendali. C’è ancora tempo per aderire, i produttori interessati possono scrivere alla mail: wigpineto@gmail.com.

L’intento, infatti, è quello di istituire una rete di produttori locali funzionale alla promozione delle eccellenze del territorio in un’ottica di sensibilizzazione di un consumo ecosostenibile.

Filo conduttore del progetto è la consapevolezza della circolarità del benessere: produrre a impatto sempre più ridotto sull’ambiente vuol dire offrire un prodotto sano.

I produttori e i consumatori sono complementari nel lancio del circuito. Per la promozione dell’agroalimentare e per incentivare lo sviluppo turistico è fondamentale fare sinergia a livello locale.

Attraverso la mappatura delle aziende che intendono entrare nel circuito, la filiera mette in contatto diretto produttori e consumatori posizionando i prodotti nella ristorazione locale e nelle mense. Inoltre il circuito incentiva i progetti a sostegno dell’agricoltura biologica, la creazione di mercati a tema e la partecipazione a gruppi di acquisto e meeting.

“Nel nostro territorio – spiega in una nota l’assessora all’Ambiente del Comune di Pineto, Marta Illuminati – l’esperienza di unire tutti i produttori locali di qualità e metterli in rete è assolutamente nuova e innovativa. In passato ci sono state esperienze di successo legate al settore come il Mercato Itinerante della Terra, aperto però a produttori anche di altri comuni, o eventi come Calici in Villa incentrato sui vini. L’idea ora è quella di fare un salto di qualità: di favorire la conoscenza dei prodotti e produttori di Pineto con materiali pubblicitari, incentivare l’uso di questi prodotti nelle mense scolastiche, nei ristoranti e negli eventi, e aiutare l’incontro di domanda e offerta e accrescere nel lungo periodo la consapevolezza che i nostri prodotti sono unici e inimitabili. Siamo convinti che questa esperienza porterà grande beneficio all’economia del territorio, nuovo impulso alle imprese locali e sarà anche un elemento importante per attrarre turisti, i quali potranno reperire e individuare facilmente tutti i prodotti presenti. Ringrazio quanti stanno credendo in questo progetto, la rete Wigwam con la quale abbiamo stipulato una convenzione, l’Amp e tutti coloro che vorranno contribuire, nella certezza che insieme riusciremo in questo ambizioso obiettivo”.

“In un mondo sempre più globalizzato – commenta il sindaco di Pineto, Robert Verrocchio – l’esigenza di valorizzare il locale è forte e ora, con l’emergenza epidemiologica da Covid-19, sembra ancora più importante farlo. Il progetto di mettere in rete i produttori locali, che lavorano in biologico o comunque nel rispetto della natura, è una carta ulteriore da giocare per accrescere l’appeal turistico dei nostri luoghi. Grazie al supporto di Wigwam, dell’Amp, e anche di altre preziose realtà, sarà possibile riunire tutti i produttori in una brochure da distribuire su ampia scala, sia in formato cartaceo che digitale, aprire una sezione per far incontrare domanda e offerta sui siti istituzionali, promuovere eventi e incentivare i ristoratori all’uso di prodotti del territorio. Una sfida importante nella quale crediamo e che, siamo certi, porterà i suoi frutti”.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.