ONAF, ALL’AQUILA DIPLOMATI 18 ASSAGGIATORI DI FORMAGGIO


L’AQUILA – Diciotto nuovi assaggiatori hanno superato l’esame finale del corso di primo livello dell’Onaf (Organizzazione nazionale assaggiatori di formaggi), che si è concluso con una parte teorica e una pratica di degustazione tecnica.

Le dieci lezioni del corso, iniziato e poi interrotto a causa della pandemia, hanno previsto un percorso in cui sono stati coinvolti i cinque sensi per scoprire le caratteristiche e la cultura che da anni promuovono la conoscenza di un prodotto della tradizione enogastronomica italiana come il formaggio.

Oltre alla teoria, ciascuna lezione ha previsto la degustazioni di base, per scoprire le caratteristiche dei formaggi a pasta molle e a pasta dura, il miglior abbinamento in tavola e le proprietà organolettiche che li contraddistinguono l’uno dall’altro.

Per la delegazione Onaf dell’Aquila, guidata da Tonino Scardone, si è trattato del primo corso dopo anni, diretto dal professor Antonio Di Giulio. A presiedere la commissione dell’esame finale è stato il professor Leonardo Seghetti, agronomo di fama. Al ristorante Unico Posto, poi, una conviviale (nella foto) di fine corso e fine esami.

I diplomati sono Massimo Ciuffetelli, Federica Ventura, Renato Diamante, Marco Signori, Daniele Stratta, Davide Stratta, Giulia Bianchini, Luigi Marotta, Giovanna Panella, Maria Domenica Santacroce, Gabriele Di Giorgio, Marco D’Alessandro, Paride Venanzi, Francesca Timperi, Barbara Santaniello, Gianfranco Fabretti, Mauro Sperandio e Velia Di Bacco.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021