“ORVIETO CITTÀ DEL GUSTO E DELL’ARTE”: CENE, CORSI DI ASSAGGIO E PASSEGGIATE


ORVIETO – È stata presentata sabato 18 settembre presso la Sala 400 al Palazzo dei Congressi di Orvieto la prima edizione di “Orvieto, Città del Gusto e dell’Arte” che avrà luogo dal 27 settembre al 3 ottobre. Un omaggio al Rinascimento Umbro dove l’arte incontra l’enogastronomia e, solo per il primo week end di ottobre, ci sarà una passeggiata tra le vie medievali della città gustando piatti tipici e vini del territorio.

Presenti sul palco durante la conferenza stampa istituzioni e partner dell’evento che hanno evidenziato la necessità di raccontare la città e le sue tante bellezze artistiche ed enogastronomiche. L’obiettivo della manifestazione, come cita il claim “Umbria lasciati sorprendere!” è la valorizzazione delle piccole imprese locali e i prodotti del territorio, ma anche il coinvolgimento dei comuni tutti, nessuno escluso perché la parola d’ordine è “fare sistema”.

“Orvieto, Città del Gusto e dell’Arte” è un’esperienza tutta da vivere immersi nel paesaggio umbro, tra ulivi secolari, vigneti e i segni di una civiltà millenaria. Un’occasione imperdibile a contatto con la natura e la bellezza per riscoprire il gusto della convivialità, lasciandosi incantare e cullare dalla magia e dal fascino dell’Umbria.

Questa regione infatti ha dato i natali ad artisti del calibro di Bernardino Pinturicchio, Raffaello Sanzio (urbinate di nascita ma umbro di formazione), Pietro Perugino e Luca Signorelli. È proprio di questi ultimi che Orvieto vuole festeggiare i 500 anni dalla loro morte con un evento che inizia il 27 settembre e si protrarrà per i prossimi due anni.

Tre le cene stellate del mese di settembre si comincia lunedì 27 settembre con gli chef Riccardo Monco e Alessandro Della Tommasina di “Enoteca Pinchiorri” (3 stelle Michelin – Firenze), a seguire martedì 28 settembre sarà la volta di Anthony Genovese del Ristorante “Il Pagliaccio” (2 stelle Michelin – Roma), giovedì 30 settembre il protagonista sarà Franco Pepe, uno tra i migliori pizzaiolo al mondo con la sua pizzeria “Pepe in Grani” (Caiazzo), mentre il primo week end di ottobre avrà come protagonista la passeggiata eno-gastronomica che darà visibilità alle piccole imprese locali e ai loro prodotti, legandoli alle bellezze paesaggistiche e artistiche di Orvieto.

La formula è quella del pranzo itinerante che attraverserà le principali vie e piazza per fare tappa al palazzo del Capitano del Popolo, il complesso del San Giovanni dove ha sede l’enoteca provinciale e ancora quello di San Francesco e Santa Chiara, la chiesa di Sant’Andrea con i suoi sotterranei fino al Duomo, simbolo della città nel mondo.

LE FOTO

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021