PATTO COMUNE SANTE MARIE E COOPERATIVA KYMERA PER SVILUPPO TURISMO NATURALISTICO


SANTE MARIE – Patto per lo sviluppo del turismo naturalistico tra il Comune di Sante Marie (L’Aquila) e la cooperativa Kymera di Avezzano. È stato sottoscritto nei giorni scorsi un protocollo di collaborazione tra l’ente e la cooperativa, che opera nella Marsica e non solo, volto a far crescere, e migliorare, la fruizione del territorio dagli amanti della natura.

La cooperativa ha presentato al Comune di Sante Marie un ricco calendario di eventi, iniziative e appuntamenti che permetteranno di migliorare la fruizione dei percorsi escursionistici, istituire percorsi di promozione sostenibile del territorio e delle strutture collegate e valorizzare la produzione artigianale, tradizionale e agro-pastorale. L’intento, inoltre, è anche quello di organizzare dei corsi di formazione per la preparazione di personale specializzato nell’accompagnamento turistico, ma anche seminari e convegni volti ad aprire un confronto su questa importante tematica. Fondamentale sarà poi l’offerta che verrà data a residenti e turisti di conoscere al meglio la montagna.

“È molto importante per noi assicurare a residenti e turisti che vogliono fruire della montagna e dei nostri numerosi sentieri un servizio a 360gradi”, ha spiegato il sindaco di Sante Marie, Lorenzo Berardinetti, “proprio per questo grazie alla collaborazione con la cooperativa Kymera verrà definito un calendario delle escursioni, ma anche delle attività di manutenzione e verifica dei sentieri del territorio comunale, e verranno poi promosse iniziative e appuntamenti che permetteranno, agli appassionati e non, di apprendere le giuste nozioni per un giusto approccio alla montagna”.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2022