PER LA PERDONANZA IPOTESI “CONCERTONI” ALLO STADIO E NIENTE EVENTI NELLE PIAZZETTE


L’AQUILA – Torna in ballo lo stadio Tommaso Fattori, già in passato utilizzato per i “concertoni”, per i grandi eventi della Perdonanza Celestiniana 2020, cioè per i concerti di punta che di solito aprono e chiudono la settimana dell’evento storico-religioso considerato precursore del Giubileo, che ogni anno all’Aquila celebra l’indulgenza plenaria che volle Papa Celestino V nel 1294.

Lo ha prefigurato il portavoce del Comitato organizzatore Massimo Alesii, che in un’intervista a L’Aquilablog ha anche teso ad escludere l’ipotesi che possano essere coinvolte le piazze secondarie del centro storico per gli eventi di corollario, in virtù delle misure di sicurezza dovute all’emergenza Coronavirus ancora in vigore.

“Di certo la Perdonanza si farà, bisogna però essere seri e finché non c’è l’autorizzazione della Prefettura, così com’è stato per i Cantieri dell’Immaginario, bisogna essere cauti. Le prescrizioni riguarderanno tutti i riti, il percorso del Fuoco, il Corteo della bolla, gli appuntamenti religiosi, è tutto soggetto a verifica”, ha detto precisando che “si sta lavorando a un piano di sicurezza sulla base del quale si adatteranno gli eventi”.

“Di certo sarà una Perdonanza straordinaria”, ha fatto osservare il portavoce del Comitato, ricordando come si tratti della prima edizione da quando c’è stato il riconoscimento di Patrimonio immateriale dell’Unesco. “La parola chiave è sicurezza, sarà una Perdonanza partecipabile, probabilmente in alcuni aspetti più contenuta, ma realizzabile, forse sarà uno dei pochi eventi che si terranno in Italia ad agosto”.

“Ci saranno sicuramente 3 eventi di carattere spettacolare, che scandiranno i momenti dell’apertura e della chiusura, e un appuntamento centrale”, ha detto, frenando sulla possibilità che si possa riproporre quella Perdonanza “diffusa” che negli ultimi anni, come accadeva in passato, era tornata a coinvolgere anche piazze e angoli di città per certi aspetti secondari.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.