PERDE LA VISTA MA RESTA CAMPIONE NELLA RICERCA DEI TARTUFI


CITTÀ DI CASTELLO – Ha perso la vista da oltre un anno ma Leo, un cane cocker spaniel grazie al suo olfatto continua a cercare e soprattutto trovare i tartufi con il suo proprietario, Lorenzo Tanzi, esperto “cavatore” che lo accudisce, nelle campagne di Città di Castello (Perugia).

A raccontare la storia è il Comune tifernate.

“Leo – spiega Tanzi – è arrivato nella nostra famiglia nell’agosto del 2012. I cani che abbiamo avuto (una trentina) sono stati tutti addestrati per la cerca dei tartufi e quindi abbiamo deciso di provare anche con lui e dall’inizio il cucciolo ha manifestato una particolare predisposizione per il profumo del tubero. Con il tempo ha acquisito una cerca meticolosa che gli ha sempre permesso di individuare i tartufi”.

Dopo qualche tempo è però arrivata la cecità diagnostica dal veterinario e risultata non curabile.

“L’olfatto di Leo – ha spiegato il proprietario – è invece rimasto inalterato così come la sua grande passione. Malgrado le difficoltà oggettive riesce ancora ad individuare i tartufi”.

Il cane sarà protagonista assieme ad altri campioni del fiuto a “quattrozampe” (bracchi, bracchi-pointer, lagotti, meticci ed altre razze) con i loro conduttori provenienti da tutto il centro-Italia del primo memorial “Alessandro Ghigi”, gara di cani da ricerca e cavatura del tartufo domenica 30 ottobre nell’ambito della 42esima edizione della Mostra mercato nazionale del tartufo bianco che si tiene a Città di Castello.

“La storia di Lorenzo e Leo è davvero straordinaria e commovente al tempo stesso e fotografa alla perfezione l’amore che da sempre c’è fra i tartufai ed i loro cani, spesso veri e propri familiari aggiunti, un esempio per tutti noi”, ha sottolineato l’assessore comunale al Commercio e Turismo, Letizia Guerri.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2023