PERDONANZA, IL FUOCO DELLA PACE RISALE LA VALLE SUBEQUANA E ARRIVA A VILLA SANT’ANGELO


L’AQUILA – Oggi 20 agosto, sono previste numerose tappe del Fuoco del Morrone, la Fiaccola che, per il 40 esimo anno, è partita dalla Badia Morronese (Sulmona) subito dopo Ferragosto e che raggiungerà L’Aquila venerdì 23, dove, al piazzale di Collemaggio, sarà consegnata al sindaco Pierluigi Biondi per l’accensione del tripode della pace, momento iniziale della 725 esima Perdonanza, evento storico-religioso considerato precursore del Giubileo, che ogni anno celebra l’indulgenza plenaria che volle Papa Celestino V nel 1294.

L’iniziativa è organizzata dal Movimento Celestiniano e dal Centro Studi Celestiniani e l’itinerario – attraverso le valli Peligna, Subequana e Aquilana – sarà quello idealmente percorso da Pietro Angelerio alla fine di agosto del 1294, per arrivare all’Aquila e vestire le insegne di Papa (con il nome di Celestino V), nella basilica di Collemaggio da lui fatta erigere.

Alle 9 di oggi il Fuoco ripartirà da Santa Maria del Ponte e sarà a Fontecchio alle 11 e a Ripa di Fagnano alle 13.

Dopo la sosta per il pranzo ripartirà da Ripa alle 16 per fare a tappa a Prata d’Ansidonia (ore 17) e a Tussio (ore 18) con omaggio a Tullio De Rubeis, più volte sindaco dell’Aquila e principale artefice della rivitalizzazione della Perdonanza Celestiniana.

Alle 19,30 si rientrerà a Ripa e da lì si raggiungerà Stiffe (ore 20,30), per poi terminare il percorso di oggi a Villa Sant’Angelo alle 21, con l’accensione del tripode della pace.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.