PERDONANZA, IL FUOCO DELLA PACE RISALE LA VALLE SUBEQUANA E ARRIVA A VILLA SANT’ANGELO


L’AQUILA – Oggi 20 agosto, sono previste numerose tappe del Fuoco del Morrone, la Fiaccola che, per il 40 esimo anno, è partita dalla Badia Morronese (Sulmona) subito dopo Ferragosto e che raggiungerà L’Aquila venerdì 23, dove, al piazzale di Collemaggio, sarà consegnata al sindaco Pierluigi Biondi per l’accensione del tripode della pace, momento iniziale della 725 esima Perdonanza, evento storico-religioso considerato precursore del Giubileo, che ogni anno celebra l’indulgenza plenaria che volle Papa Celestino V nel 1294.

L’iniziativa è organizzata dal Movimento Celestiniano e dal Centro Studi Celestiniani e l’itinerario – attraverso le valli Peligna, Subequana e Aquilana – sarà quello idealmente percorso da Pietro Angelerio alla fine di agosto del 1294, per arrivare all’Aquila e vestire le insegne di Papa (con il nome di Celestino V), nella basilica di Collemaggio da lui fatta erigere.

Alle 9 di oggi il Fuoco ripartirà da Santa Maria del Ponte e sarà a Fontecchio alle 11 e a Ripa di Fagnano alle 13.

Dopo la sosta per il pranzo ripartirà da Ripa alle 16 per fare a tappa a Prata d’Ansidonia (ore 17) e a Tussio (ore 18) con omaggio a Tullio De Rubeis, più volte sindaco dell’Aquila e principale artefice della rivitalizzazione della Perdonanza Celestiniana.

Alle 19,30 si rientrerà a Ripa e da lì si raggiungerà Stiffe (ore 20,30), per poi terminare il percorso di oggi a Villa Sant’Angelo alle 21, con l’accensione del tripode della pace.