PROGETTARE PER I FONDI EUROPEI, COMUNI DELLA VALLE SUBEQUANA INSIEME PER STRATEGIA UNITARIA


MOLINA ATERNO – Il 30 aprile scorso, in considerazione delle problematiche connesse alla pandemia, si è concluso formalmente Progetto Sust (Strategia unitaria per lo sviluppo territoriale) presso la Comunità montana Sirentina a Secinaro in provincia dell’Aquia,, sede operativa del Progetto.

Era iniziato nel 2019 (http://www.innovatoripa.it/posts/2019/09/9888/empowerment-sust-aree-interne-una-buona-pratica-nella-comunit%C3%A0-montana-sirentina), grazie al bando della Regione Abruzzo Por Fse 2014-20 “Investimenti in favore della crescita e dell’occupazione” Empowerment delle istituzioni locali, a cui aveva risposto il Comune capofila Molina Aterno con i seguenti enti locali: la Comunità Montana Sirentina, i Comuni di Secinaro, Castelvecchio Subequo, Gagliano Aterno, Castel di Ieri e Goriano Sicoli, nel pieno spirito del bando che prevede la co-progettazione fra enti locali territorialmente contigui.

Lo scopo del progetto, finalizzato alla costituzione di un gruppo di lavoro per l’ufficio di progettazione europea ha avuto il momento fondamentale in un percorso formativo per far acquisire ai partecipanti le tecniche e le metodologie per accedere ai finanziamenti comunitari, diretti ed indiretti, al fine di essere in grado di programmare e realizzare progetti strategici per lo sviluppo di un territorio, a grave rischio di spopolamento e abbandono, pur avendo punti di forza in campo naturalistico-paesaggistico-storico-culturale, ricadente nella Strategia nazionale Aree interne “Gran Sasso-Valle Subequana”.

Al corso, prioritariamente pensato per i dipendenti degli enti locali, sono stati ammessi anche i giovani, in maggioranza laureati in varie discipline, gli studiosi e rappresentanti dell’associazionismo locale, interessati e fortemente motivati.

In tal modo la sala consiliare dell’Ente montano, che è stato soppresso dalla Regione insieme a tutti le Comunità montane abruzzesi per la spending review, ed è commissariata in regime di proroga, si è trasformata in una moderna sala multimediatica immersa in un fascino naturalistico alle pendici del Monte Sirente.

La formazione è stata curata dalla “Lynx Territorio Sociale”, specializzata nell’empowerment dei territori in supporto alla P.A.. I formatori hanno assistito ed accompagnato il gruppo di lavoro per tutta la durata del progetto.

Per i partecipanti al corso formativo, che hanno maturato il monte ore previsto nel programma, è prevista una brochure ad hoc, sulle “Tecniche e metodologie di redazione dei progetti europei”, che rappresenta il primo passo fondamentale per entrare nel mondo della progettazione europea.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021