SAPORI E SAPERI DEL VELINO, IN SEIMILA A ROSCIOLO TRA PRODOTTI LOCALI E ANTICHE TRADIZIONI


MAGLIANO DE’ MARSI – Sapori e Saperi del Velino rinnova il suo successo di pubblico e di critica. Oltre 6.000 persone hanno affollato le stradine e le piazze di Rosciolo per l’ottava edizione dell’appuntamento tutto dedicato a cultura, ambiente, enogastronomia.

Sabato sera il borgo è stato invaso da curiosi e appassionati che hanno potuto degustare gli ottimi piatti realizzati con prodotti tipici abruzzesi a km 0 accompagnati da selezionati vini regionali. Soddisfatto il Comitato organizzatore che è riuscito nell’intento di far ammirare a tutti le bellezze di Rosciolo in un clima di festa e armonia.

Piacevole la scoperta di artisti locali e dei suggestivi scorci del borgo autentico di Rosciolo per chi è venuto da fuori Abruzzo per partecipare all’evento. Domenica mattina i riflettori si sono poi accesi su Santa Maria in Valle Porclaneta dove si è tenuta la tavola rotonda dedicata a “Il Territorio tra passato, presente e futuro”.

A dare il loro benvenuto, accolti dalla giornalista Orietta Spera, sono arrivati il sindaco di Magliano dei Marsi, Mariangela Amiconi, l’assessore regionale ai lavori pubblici Lorenzo Berardinetti, l’assessore comunale alle frazioni, Quirino Tiberi, ed il presidente Pro loco Pietro Scafati che si sono impegnati a sostenere le iniziative sorte in seno alla manifestazione.

Tra i relatori intervenuti, Giuseppe Ranucci ha illustrato il brigantaggio e le sue radici, mentre Riccardo Federici e Maria Maggi hanno esposto i risultati della loro attività di impresa e ricerca relativa allo zafferano abruzzese, mentre Roberto Venti ha portato la propria testimonianza di apicoltore.

Marco D’Ottavi e Diego De Sanctis hanno invece esposto il loro progetto di recupero delle “Mainucce”, manufatti rurali della tradizione pastorale da riconvertire per usi innovativi, mentre Aurelio Michelangeli ha illustrato ai presenti il binomio tra territorio e sport che può portare grandi opportunità all’Abruzzo.

È stata infatti ben accolta la possibilità dell’organizzazione di una corsa in montagna all’interno del circuito Abruzzo Mountain Race che potrà essere sviluppata nelle prossime edizioni di Sapori e Saperi del Velino.

La mattinata si è poi conclusa con lo splendido concerto “chitarra a sei mani” del Trio Cardoso e le premiazioni del concorso fotografico “visto e fotografato” organizzato dall’associazione Amici dell’immagine e del contest online “la cornice del Velino”.

Dulcis in fundo il ricco buffet offerto dal Comitato organizzatore preparato e servito dal Bar-Pasticceria Olimpia di Avezzano. Ottimo gradimento anche per le esposizioni del maestro orafo Giuliano Montaldi e dell’architetto Antonella Gentile.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2022