SCATTA IL FERMO PESCA NELL’ADRIATICO ABRUZZESE


PESCARA – Stop al pesce fresco a tavola lungo tutto l’Adriatico con il fermo pesca che si estende da oggi anche al tratto di costa da San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno) a Termoli (Campobasso), dopo che la flotta aveva già interrotto le attività da Trieste ad Ancona e da Manfredonia a Bari.

A darne notizia è Coldiretti Impresapesca nel sottolineare che il blocco delle attività durerà nel tratto tra il sud delle Marche, l’Abruzzo e il Molise fino al 13 settembre.

La novità di quest’anno – spiega Coldiretti Impresapesca – è che, in aggiunta ai periodi di fermo fissati i pescherecci dovranno effettuare ulteriori giorni di blocco che vanno da 7 a 17 giorni, a seconda dalla zona di pesca alla quale sono iscritti.

Le giornate di stop saranno decise direttamente dai pescatori che dovranno darne comunicazione scritta entro le ore 9 del giorno stesso.

L’intero ammontare delle giornate aggiuntive dovrà essere obbligatoriamente effettuato entro il 31 dicembre.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2022