SMANTELLAMENTO STRADA IN CIOTTOLI, PROTESTE A CIVITELLA ALFEDENA


CIVITELLA ALFEDENA – “Cuore e centro pilota del Parco mazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, Civitella Alfedena è ancora una volta scardinata nella sua organicità e identità di borgo italiano”.

Protestano i residenti del paese simbolo del lupo contro lo smantellamento della vecchia strada in ciottoli che attraversa il borgo.

Non piace il progetto del Comune che prevede il rifacimento della storica pavimentazione nel cuore del paese e parte integrante della sua storia.

“Prende sempre più piede la configurazione di ibrido – protestano i residenti – dove i valori identitari del territorio, del centro abitato lasciano spazio a combinazioni progettuali casuali, in controtendenza con i principi di valorizzazione di un borgo di pastori. Strano che Parco e Sovrintendenza stiano permettendo questo scempio”.

La protesta si allarga ogni giorno e coinvolge anche tanti non residenti che amano Civitella Alfedena e la sua storia.

“Se il Comune non farà marcia indietro organizzeremo proteste anche eclatanti” annuncia Antonio Ricci, ex sindaco e portavoce del malcontento.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.