SPETTACOLI NEI LUOGHI TERREMOTATI, I COMUNI ABRUZZESI FANNO RETE


TERAMO – Si si sono dati appuntamento oggi nella sala assembleare del Bim a Teramo tutti i 23 Comuni del cratere abruzzese dei terremoti del 2016 e 2017 per la firma della convenzione che li vede uniti nel partecipare al bando regionale che assegna 190.000 euro per la realizzazione di spettacoli dal vivo nel periodo estivo nei territori colpiti dal sisma, in attuazione dell’accordo tra Ministero dei beni culturali (Mibact) e Regione Abruzzo.

Il finanziamento straordinario è stato stabilito dal Mibact che ha stanziato 4 milioni per le Regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria, all’Abruzzo sono stati assegnati 580 mila euro per grandi eventi gestiti direttamente dalla Regione e 190mila ai progetti proposti dagli enti territoriali (Comuni e reti di Comuni) organizzati prioritariamente in collaborazione con gli organismi finanziati nell’ambito del Fus per l’Abruzzo.

Luciano Monticelli, delegato alla Cultura della Regione sottolinea in una nota come “questo importante finanziamento sia un passo fondamentale nella direzione di una rinascita del territorio che passi anche attraverso la cultura e il turismo. Gli eventi, con un potere attrattivo che travalicherà gli stessi confini regionali, costituiranno un volano che accompagnerà il turista alla scoperta dei nostri borghi, delle realtà abruzzesi, in un percorso che coinvolgerà l’intera regione. Anche in quest’ottica la capacità che hanno avuto i Sindaci di mettersi insieme e fare sistema è oltremodo interessante, anche in vista di un diretto coinvolgimento delle Dmc e del Bim”.

“Il Comune di Crognaleto” spiega il sindaco Giuseppe D’Alonzo, “diventa oggi capofila di una Rete che riunisce, come in una grande famiglia tutti, e sottolineo tutti, i Comuni del cratere, un risultato importante, che testimonia la volontà dei Sindaci di lavorare compatti a una ripresa sociale, economica e culturale, superando ogni ostacolo pur di difendere i gioielli, a volte nascosti, del territorio regionale. Ora è importante stringere i tempi per poter partire subito concretamente, dato che già il 20 maggio è previsto il primo evento di questo progetto. L’immagine del progetto, che posso anticipare, si chiamerà Abruzzo dal Vivo, verrà presentata insieme al cartellone degli eventi in una successiva conferenza stampa che si terrà comunque a stretto giro”.

Il bando ha scadenza 3 maggio 2018, e i sindaci sono ottimisti rispetto alla sua aggiudicazione, essendo tutti riuniti in questa solida Rete progettuale.

Comune capofila della Rete di Comuni è Crognaleto (Teramo), partecipano alla Rete i Comuni di Teramo, Barete, Cagnano Amiterno, Campli, Montereale, Campotosto, Capitignano, Castel Castagna, Castelli, Civitella del Tronto, Colledara, Cortino, Fano Adriano, Farindola, Isola del Gran Sasso, Montorio al Vomano, Pietracamela, Pizzoli, Rocca Santa Maria, Torricella Sicura, Tossicia, Valle Castellana.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2022