SUPER GREEN PASS, AL RISTORANTE UNDER 12 ESENTATI


ROMA – Dal 16 dicembre 2021 sono iniziate le somministrazioni del vaccino anti-Covid per i bambini di età compresa tra i 5 e gli 11 anni che, al pari degli adulti che completano il ciclo o si sottopongono al richiamo (terza dose), ricevono, decorsi 15 giorni dalla prima dose, il supergreen pass.

Malgrado ciò – rileva Alessandro Klun, autore di diversi testi sul diritto della ristorazione, e che durante il lockdown ha pubblicato No show e recesso dalla prenotazione ristorativa – sino al compimento del dodicesimo anno d’età, sono esentati dall’obbligo di green pass per accedere a strutture e luoghi dove è richiesto agli over 12: albergo, ristorante o bar al chiuso senza necessità di green pass rafforzato.

Gli under 6 anni, oltre all’esonero dall’obbligo di green pass, possono astenersi dall’uso della mascherina. Una volta compiuti i 12 anni si applicano le norme sull’obbligo di green pass.

Quello base, con tampone, è sufficiente in zona bianca e gialla ad esempio per pernottare in albergo; quello rafforzato per consumare al tavolo al chiuso di ristorante o bar e, in generale, per svolgere attività che, diversamente, sarebbero precluse in zona arancione.

Per tutti – chiosa Klun – il green pass non è richiesto per andare a scuola (prescolastica, istruzione primaria e secondaria), anche se il tema è attualmente oggetto di discussione.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2022