TRATTURO MAGNO, SABATO ALL’EMICICLO CONVEGNO SULLA RIGENERAZIONE DEL TERRITORIO


L’AQUILA – “Tremila anni di storia camminano sui nostri tratturi, lavoriamo ad una grande operazione per la valorizzazione di un brand territoriale e di uno sviluppo a impatto zero, cubatura zero”. Così il presidente dell’associazione di imprese per la rigenerazione del territorio “Tratturo Magno 4.0”, Danilo Taddei, presenta il convegno in programma per sabato 9 ottobre presso la sala ipogea del Consiglio regionale, organizzato dalla stessa associazione in collaborazione con Fise (Federazione Italiana Sport Equestri), Casartigiani, Cna, e che vede il coinvolgimento di Comuni ed Enti per un’ampia progettualità mirata allo sviluppo sostenibile e alla riscoperta di un tradizione millenaria che rappresenta un potenziale importante, non solo a livello regionale.

“Dopo la pandemia – sottolinea in una nota il presidente Taddei – il tema della rigenerazione territoriale è diventato imprescindibile e noi abbiamo a disposizione un enorme patrimonio che, attraverso una significativa progettualità, può diventare la nostra ‘Via della Seta’. I tratturi rappresentano tremila anni di storia che unisce tutti i nostri saperi lungo un percorso di chiese pastorali e un sistema viario dalle grandi potenzialità per un turismo sostenibile dedicato a percorsi ciclabili, da percorrere a cavallo o a piedi. Certo, ci sono delle questioni da affrontare, come la problematica legata agli abusi edilizi, ma il nostro obiettivo è quello di sviluppare un brand territoriale a impatto zero e cubatura zero. Saranno presenti al convegno numerosi e qualificati ospiti, tra cui il nostro presidente onorario Gianni Letta, a cui va il nostro particolare ringraziamento, per la disponibilità e sensibilità sempre dimostrata sulle tematiche legate al territorio. La sua presenza sarà fondamentale per il raggiungimento degli obiettivi prefissati”.

Tra gli ospiti attesi al convegno moderato dal giornalista Rai Osvaldo Bevilacqua e dal giornalista Sky Roberto Inciocchi, anche il generale Antonio Pietro Marzo, comandante Unità forestale, ambientale e agroalimentare Carabinieri, il commissario straordinario alla Ricostruzione Sisma Centro Italia, Giovanni Legnini, Paolo De Castro, vice presidente della Commissione Agricoltura e sviluppo rurale del Parlamento Europeo, l’onorevole Stefania Pezzopane, il senatore Gaetano Quagliariello, l’architetto Stefano Boeri, presidente della Triennale di Milano, Ernesto Carbone del cda Terna, Paolo Carperntieri, consigliere del Consiglio di Stato, Marco Di Paola, presidente Fise, Alessandro Di Loreto, presidente del comitato organizzatore e vice presidente Tratturo Magno 4.0, l’archeologo Vincenzo D’Ercole, il presidente del Parco Sirente Velino, Francesco D’Amore, il presidente Ara Pietropaolo Martinelli, monsignor Orlando Antonini, il vicesegretario generale dell’Ente nazionale per il Microcredito, Giovanni Nicola Pes. A fare da padroni di casa, il vicepresidente della Giunta regionale, Emanuele Imprudente, e il vicepresidente del Consiglio regionale, Roberto Santangelo.

Inizio lavori previsto per le 10 di sabato 9 ottobre, presso la Sala Ipogea di Palazzo dell’Emiciclo.

A conclusione dell’evento, si terrà la premiazione relativa al Premio Letterario “Tratturo Magno: letteratura verde”, nato dal gemellaggio tra l’associazione “Tratturo Magno 4.0” e lo staff organizzativo del Concorso letterario “Il Rovo”, con l’obiettivo di creare un collegamento culturale e di narrazioni sulla lunga via della Transumanza tra Abruzzo e Puglia.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021