TRE ESPERIENZE TURISTICHE PER CONOSCERE DA VICINO LO ZAFFERANO DI NAVELLI


NAVELLI – Tre esperienze per toccare con mano un processo minuzioso e certosino, che si ripete ogni anno fin dal XIII secolo, nelle mattine autunnali sull’Altopiano di Navelli e poi intorno alle tavole di casa, tra racconti e chiacchiere, discussioni e risate che non hanno tempo.

È il progetto “Profumo di zafferano”, promosso dalla Fondazione Silvio Salvatore Sarra, con il supporto di Consorzio per la tutela dello zafferano dell’Aquila Dop, Comune di Navelli (L’Aquila) e Cooperativa di comunità Oro rosso, e finanziato dalla Fondazione Carispaq.

L’iniziativa prevede un’offerta base, un’analisi sensoriale e la tintura della lana.

Nel primo caso, turisti e curiosi vivranno un’esperienza sul campo, con la raccolta dello zafferano, seguita dalla separazione dei pistilli e dalla dimostrazione dell’essiccazione, con merenda-degustazione a base di zafferano e visita al piccolo museo e al punto vendita.

La seconda esperienza possibile è un’offerta innovativa con professionisti del Centro studi Assaggiatori di Brescia con cui sarà possibile utilizzare un sensory kit.

La tintura della lana, infine, prevede proprio l’utilizzo degli scarti della lavorazione dello zafferano per realizzare un oroginalissimo prodotto.

Alla presentazione, insieme al presidente della Fondazione Sarra Angelo Sarra, al presidente del Consorzio Massimiliano D’Innocenzo e al sindaco Paolo Federico, hanno partecipato il vice presidente della Fondazione Carispaq Roberto Marotta e il direttore della società cooperativa Il Bosso, che si occupa di turismo esperienziale nella Valle del Tirino, Paolo Setta.

Per informazioni e prenotazioni delle esperienze 0862-959165, 329-8009732, 377-9720714 o fondazionesarra@libero.it.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021