TURISMO E QUALITÀ DELL’ARIA, CIVITARETENGA NEI “BORGHI DEL RESPIRO”


NAVELLI – “Questo borgo ha superato una selezione da parte del comitato scientifico composto dai rappresentanti di cinque enti nazionali, Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale, Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria, Associazione Italiana Pneumologi Ospedalieri, Associazione Italiana Pazienti Bpco Onlus e Organizzazione Internazionale del Turismo Sociale. Tra i requisiti la qualità dell’aria e l’impegno dell’amministrazione a migliorarla ancora”.

Così Francesca Marinangeli, ricercatrice del Crea e coordinatrice del comitato scientifico, ha spiegato come è avvenuto l’inserimento di Civitaretenga, frazione di Navelli (L’Aquila) nel circuito dei “Borghi del respiro”, un progetto nato su iniziativa del pneumologo aquilano Vincenzo Colorizio.

I Borghi del respiro sono 21 in Italia di cui ben 11 in Abruzzo.

La cerimonia di consegna del riconoscimento oggi pomeriggio nel convento di Sant’Antonio a Civitaretenga.

Sono intervenuti, oltre al sindaco Paolo Federico e alla Marinangeli, Luciano Morini presidente associazione nazionale “Borghi del Respiro”, Massimo Alesii consigliere associazione nazionale “Borghi del Respiro”, il pneumologo di Aipo-Its, Roberto Tazza e Loretta Pace botanica aerobiologo Mesva dell’Università degli studi dell’Aquila.

A moderare l’incontro Massimiliano D’Innocenzo, presidente del consorzio per la tutela dello zafferano dell’Aquila Dop, mentre le conclusioni sono state affidate a Roberto Santangelo, vice presidente del Consiglio regionale d’Abruzzo.

Il progetto borghi del respiro oltre a favorire lo sviluppo di una cultura della salute e incentivare la fruizione di luoghi dall’alto valore naturalistico punta ad offrire ospitalità mirata ai soggetti sensibili ad allergie ambientali. L’iniziativa è nata anche per promuovere il turismo legato alla salute e alla salubrità dell’area nei piccoli borghi incontaminati.

LE FOTO

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021