UN PREMIO DI 500 EURO VIA FACEBOOK, MA IL PROFILO DELLO CHEF ZONFA È FALSO


L’AQUILA – Profilo falso per lo chef stellato Willam Zonfa, vittima di un furto di identità virtuale, che ha trovato in rete un suo profilo falso che annunciava un evento in diretta e la vincita di 500 euro in denaro.

Gli obiettivi della truffa erano i dati delle migliaia di followers dello chef, i quali hanno ricevuto messaggi che chiedevano la registrazione su un sito per concorrere al premio.

Se qualcuno dei bersagli ha pensato di potersi guadagnare una cena stellata, ha velocemente dovuto abbandonare la golosa illusione, sbarcando su un sito su cui partiva, in automatico, un abbonamento a servizi sospetti.

Lo chef ignaro del profilo falso è stato avvertito dalle decine di messaggi e chiamate dei suoi followers ed è subito scattata la denuncia alla Polizia Postale.

Scattato il tam tam tra i follower in rete, il profilo è stato prontamente rimosso, lasciando dietro se numerose tracce digitali.

L’operazione del profilo falso di Zonfa e la tentata truffa ai suoi contatti è miseramente fallita perché “il diavolo fa le pentole, ma non i coperchi”, come ha scherzato lo chef. Il coperchio alla vicenda lo ha, infatti, messo proprio lo che William Zonfa scrivendo un post in cui chiarisce che il profilo non è suo e non c’è nessun premio e nessuna cena gratis stellata.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021