A PESCARA IL FESTIVAL FLA TORNA IN PRESENZA, 35 APPUNTAMENTI SPARSI IN CITTÀ


PESCARA – Torna in presenza il Fla-Festival di Libri e Altrecose di Pescara da giovedì 18 al 21 novembre a Pescara. L’ex mattatoio, musei, teatri della città ospiteranno il ricco cartellone di eventi per incontri, spettacoli e mostre adatti a tutte le fasce d’età.

L’apertura è con l’ex ministro degli Esteri Luigi Di Maio (18 novembre ore 18,30 Teatro Circus) con uno dei principali protagonisti della scena politica del nostro Paese, vicepresidente del Consiglio e della Camera più giovane d’Italia, che racconta i suoi valori di riferimento, le sue vittorie e le sue sconfitte più eclatanti, gli errori che non ripeterebbe. Tra gli altri, sempre giovedì nello Spazio Matta (ore 19 e 21,30 in replica venerdì 19 novembre ore 19 e 21).

Una lettura spettacolare di Vita, morte e miracoli di Bonfiglio Liborio con attrice e fisarmonica con Rossella Mattioli (voce narrante e attrice), Dario Flammini (fisarmonica) e Paolo Rosato (musiche originali e ideazione).

Venerdì 19 novembre ore 21 Auditorium Petruzzi Pigi Battista con La casa di Roma, l’avventura di una famiglia che attraversa la storia italiana, e con essa si confronta. Un romanzo emozionante sulla memoria e sull’oblio, sull’ossessione di essere come tutti e sul desiderio di essere se stessi.

Per Parole e musica Federico Zampogliane dei Tiromancino venerdì 19 ore 21 al Teatro Circus.

Sabato 20 novembre Nicola Gratteri con la presentazione di Non chiamateli eroi, alle ore 19 al Matta. A 30 anni dalla morte di Falcone e Borsellino, una raccolta di storie e personaggi per raccontare ai ragazzi il loro coraggio e per continuare a lottare contro le mafie nel loro nome. Nicola Gratteri e Antonio Nicaso ricordano le vite di chi, guardando la mafia negli occhi, ha deciso di difendere le proprie idee, la propria dignità.

Domenica 21 novembre ore 17,30 al Teatro Circus, Alessandro San presenta Senza paura. Franco Arminio riceverà, alle ore 21 all’Auditorium Petruzzi, il Premio Metamer. Il riconoscimento che a partire da quest’anno sarà attribuito in ogni edizione del festival ad un autore che attraverso la sua opera abbia espresso e dedicato attenzione ai temi della sostenibilità, dell’innovazione e della valorizzazione del territorio.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021