A “PESCASSEROLI LEGGE” LA CULTURA DALLO SCHERMO ALL’INCONTRO


PESCASSEROLI – Si aprirà con monsignor Vincenzo Paglia, che presenta Vivere per sempre. L’esistenza, il tempo e l’Oltre (Piemme Edizioni) per parlare della vita dopo la morte, la seconda edizione di “Pescasseroli legge”, la rassegna di libri diretta da Dacia Maraini, dal 17 al 24 agosto, che vedrà protagonisti Marcello Fois, Paola Di Nicola, Antonio Padellaro, Nadia Terranova e Michela Murgia.

“Anche quest’anno Pescasseroli – spiega Dacia Maraini all’Ansa – si accinge a leggere alcuni dei libri più significativi pubblicati fra il 2018 e il 2019 e a incontrarne gli autori. In un’epoca in cui tutta la cultura passa virtualmente attraverso uno schermo, escludendo l’incontro vivo fra le persone, è bello vedere una piazza riempirsi di lettori attenti che vogliono ascoltare le parole dal vivo degli autori invitati. Sentire il respiro di una piazza in ascolto in un piccolo centro di montagna dà sicurezza e fiducia”.

“Solo ragionando insieme si crea un futuro comune, una progettualità basata sullo scambio di emozioni, etiche ed estetiche” dice la Maraini che condurrà gli incontri con gli autori, con il coordinamento dei giornalisti Flavia Capone, Maria Rosaria La Morgia, Monica Mondo, Eugenio Murrali e Domenico Ranieri.

Le letture saranno a cura di Barbara Amodio e Andrea Casanova Moroni, accompagnati da diversi interventi musicali.

La rassegna sarà chiusa da Michela Murgia con Noi siamo tempesta. Storie senza eroe che hanno cambiato il mondo (Salani), una raccolta di racconti che sfatano uno dei grandi miti della narrazione: l’idea che per avere una grande storia serva un eroe.