A ROIO IL BALLO DELLA PUPAZZA, CANTI E SPETTACOLI PIROTECNICI IN UNA FESTA PER GRANDI E PICCINI


L’AQUILA – Una notte all’insegna della tradizione quella in programma domenica 23 giugno a Roio Piano (L’Aquila) in occasione del ballo delle pupazze.

L’evento, che avverrà in concomitanza con la notte di San Giovanni, vedrà esibirsi numerosi attori, artisti visivi, musicisti e danzatori professionisti in spettacoli pirotecnici adatti a tutte le età. Canti, balli e racconti saranno protagonisti della serata, ma non mancheranno gli spunti di riflessione sul come vivere quei luoghi e tornare ad essere una comunità.

L’evento rappresenta la fase finale del progetto “Voci di terra e di luna”, realizzato dal Teatro stabile d’Abruzzo in collaborazione con Libera Pupazzeria di Massimo Piunti e Silvia Di Gregorio.

Un lavoro che punta a ricucire il tessuto sociale e generazionale del territorio, inevitabilmente segnato dalla grande ferita del terremoto, rintracciando quelle moltitudini di voci custodi di antiche memorie che quotidianamente attraversavano il paese, così da immaginare nuove possibilità per il borgo e i suoi abitanti.

Un lavoro sulla memoria e sull’immaginario collettivo che vede coinvolto il Circolo Rodari, scuola dell’infanzia e primaria di Roio, diretta dalla dirigente scolastica Monia Lai, attraverso un laboratorio didattico a carattere artistico, musicale e teatrale rivolto non solo ai bambini e alle bambine, ma anche ai genitori e agli anziani del paese.

Ballando attorno al fuoco con le tradizionali pupazze costruite dai bambini, gli abitanti di Roio torneranno a incontrarsi grazie a una ricorrenza antica, sopravvissuta anche al terremoto, per ricominciare insieme a costruire un nuovo futuro per la comunità. (a.d.m.)