A SULMONA IL PRIMO FESTIVAL DEI CORTI TEATRALI


SULMONA – Sarà nel cortile comunale di Palazzo San Francesco che i prossimi 3 e 4 luglio alle ore 21,00 prenderà il via la prima edizione del Sulmona Teatro Festival–Teatro Corto, il festival di corti teatrali organizzato dall’Associazione Culturale “Meta” nell’ambito del progetto “Teatro Maria Caniglia – Teatro di Produzione” promosso dal Comune di Sulmona con il sostegno di Fondazione Carispaq e Bper Banca.

Protagoniste del Festival, per la prima volta compresenti in un’unica occasione condivisa, sette delle associazioni teatrali che costellano la città di Ovidio e che hanno aderito al movimento culturale “Caniglia in Rete”.

Benefica la finalità dell’intera iniziativa: il ricavato delle due serate, al netto dei costi di realizzazione e promozione, sarà destinato dall’organizzazione alla realizzazione di corsi di teatroterapia ed arteterapia a favore degli ospiti del Centro diurno psichiatrico “Giuliana Fapore” di Sulmona–Dipartimento di Salute Mentale Asl Abruzzo.

Sette le associazioni e dieci gli spettacoli che si alterneranno sul palco del festival, dando voce, nel tempo massimo di 20 minuti per ciascuna performance, alla molteplicità di linguaggi, generi, stili espressivi e formule narrative di cui il teatro può di volta in volta farsi interprete: dalle commedie “Il cassamortaro” e “Pericolosamente”, dirette da Roberto Carrozzo per la compagnia Teatroxcaso, ai classici della commedia napoletana “Sabato, domenica e lunedì” e “Il medico dei pazzi” diretti da Marisa Zurlo per l’Associazione “Arianna”, dai pilastri della letteratura teatrale come “Il berretto a sonagli”, diretto da Maria Montuori per l’Associazione “Ouroboros”, a spettacoli originali, tra cui “Il bar di mezzanotte”, diretto da Pietro Becattini per l’Associazione “I viaggiatori nel tempo”, “La vanvera”, con la regia di Angela De Magistris e Dino Iacobucci per la compagnia “Sursum Corda” – Associazione “Luce nel Mondo”, e “Rempa Dérélla Ripa Rabirulla” della compagnia “Marfateatro” diretta da Daniella De Panfilis; e poi ancora “L’amore nell’Ottocento”, dell’Associazione “MajaMé”, diretto da Pasquale Di Giannantonio e Sara Di Sciullo, e il monologo “Magnificat”, con la regia di Angela De Magistris per la Compagnia “Sursum Corda”.

Coordinatore dell’iniziativa è Pasquale Di Giannantonio, che condurrà le due serate in compagnia di Stefania Di Paolo.

“Il Sulmona Teatro Festival–Teatro Corto è un’occasione preziosa di dialogo tra le varie realtà del territorio, che, ciascuna con il proprio stile specifico e inconfondibile, da sempre contribuiscono a impreziosire l’offerta culturale locale”, commenta in una nota Patrizio Maria D’Artista, direttore artistico del progetto Teatro Maria Caniglia–Teatro di Produzione, “ma soprattutto è una festa della nostra comunità teatrale, un’occasione preziosa di incontro e di confronto, un modo di dimostrare coesione per un obiettivo comune, animati dalla volontà di fare del bene”.

“La nascita del movimento ‘Caniglia in Rete’, che in questo festival trova una prima, felice occasione di condivisione, costituisce un’occasione preziosa per l’arricchimento e la valorizzazione del tessuto associativo culturale sulmonese. Un’iniziativa che dimostra ulteriormente la validità e l’importanza anche identitaria del progetto Teatro Maria Caniglia–Teatro di Produzione, sostenuto da questa amministrazione”, commenta l’assessore alla Cultura Manuela Cozzi, che aggiunge: “Oltre al Parco Daolio, la Rotonda e l’Annunziata, poi, dedicare anche il cortile di Palazzo San Francesco ad eventi in cartellone è un modo per ampliare l’offerta di spazi pubblici dedicati ad eventi culturali o ludico-ricreativi, garantendo alla città il piacere del ritorno alla condivisione e all’aggregazione, nel rispetto non solo delle normative anti-Covid19 ma anche dell’ambiente e delle persone che intendono vivere la città storica scongiurando gli eccessi, di cui non vogliamo essere spettatori passivi”.

Il biglietti per il Sulmona Teatro Festival–Teatro Corto saranno in vendita presso l’Ufficio Servizi Turistici di Sulmona – Palazzo della SS. Annunziata in Corso Ovidio e sulla piattaforma online Oooh.events a partire da sabato prossimo. Nei giorni del festival la biglietteria sarà allestita nel Cortile della Rotonda di S. Francesco, che fungerà da ingresso principale alla manifestazione. Il costo dei biglietti è fissato a 13 euro per l’ingresso singolo, a 22 per l’abbonamento a entrambe le serate.

Per informazioni telefoniche contattare il numero 347-8645646, collegarsi alla pagina FB Caniglia in Rete o al sito www.teatromariacaniglia.com, oppure scrivere una mail all’indirizzo info@teatromariacaniglia.com.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021