“ABRUZZO DAL VIVO”, EINAUDI SUL LAGO DI CAMPOTOSTO E GIANNA NANNINI A PIANO ROSETO


CROGNALETO – Dopo il successo del concerto galleggiante di Bollani, con il piano sul lago di Campotosto (L’Aquila), che sarà ripetuto da Ludovico Einaudi (3 agosto), “Abruzzo dal Vivo” parte sabato 10 luglio non senza polemiche.

Nel cartellone estivo per il rilancio dei monti d’Abruzzo colpiti dal sisma, ad attirare le accuse di disturbare l’ecosistema naturale, da parte delle associazioni ambientaliste, è il concerto di Gianna Nannini, previsto per il 25 luglio sull’altopiano di Piano Roseto, nel comune di Crognaleto (Teramo).

La rocker italiana, contro lo schema classico di spettacolo, rinuncia alla band e si esibisce solo voce e pianoforte, nel rispetto dell’ambiente circostante.

“Non ci sono luci artificiali, il concerto si svolge al tramonto (ore18.30) e non ci sono sedie. Solo il pianoforte e la cantante”, dicono gli organizzatori. “Il pubblico raggiungerà il luogo a piedi, lasciando le automobili lontane. I posti a sedere sono a terra, dove ognuno potrà allargare a propria stuoia o copertina. Ogni spettatore è invitato, alla fine dello spettacolo, a raccogliere i rifiuti del cibo e delle bevande consumate e portarli via con sé. Il nostro pubblico è rispettoso dell’ambiente e consapevole della scelta culturale operata, per vivere un’esperienza a contatto con la natura, che comporta dover camminare e lasciare intatto lo spazio occupato, come esplicitamente indicato dall’organizzazione al momento della vendita del biglietto”.

“Ogni spettacolo è la conclusione di una proposta di percorso alla riscoperta dei paesi e luoghi dell’entroterra abruzzese”, sottolinea Eleonora Coccagna, direttore artistico “Abruzzo dal Vivo”.

Il pubblico arriva dopo aver visitato i luoghi circostanti. Gli eventi sono fissati quasi tutti al tramonto, per consentire di gustare con la luce naturale anche gli sfondi e il paesaggio.

La Nannini, infatti, si presenta in versione meno rockettara e più intimista. Come Dee Dee Bridgewater (14 luglio), davanti alla chiesa San Pietro di Campovalano nel comune di Campli, esemplifica lo spirito di divulgazione delle eccellenze territoriali che questo cartellone ha come obiettivo”.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021