AL TEATRO MASSIMO DI PESCARA IL BALLETTO DI SAN PIETROBURGO CON LA BELLA ADDORMENTATA


PESCARA – Martedì 11 dicembre ritorna l’atteso appuntamento con il Balletto di San Pietroburgo al Teatro Massimo di Pescara. La celebre compagnia quest’anno porta in scena uno dei più importanti capolavori del grande balletto dell’ottocento, vale a dire La Bella Addormentata di Petr Ilic Ciajkovskij con le coreografie classiche di Marius Petipa.

Si tratta del primo dei due spettacoli fuori abbonamento presenti nel cartellone della cinquantatreesima stagione musicale della Società del Teatro e della Musica “Luigi Barbara”.

Il balletto si svolgerà al Teatro Massimo di Pescara, con inizio alle ore 21. Il biglietto di ingresso costa 35 euro per le poltronissime e i palchi, 30 per le poltrone e 25 per la galleria (prezzi ridotti, rispettivamente, a 32, 27 e 22 euro per i soci della Società del Teatro e della Musica “Luigi Barbara” e a 25, 22 e 20 euro per i ragazzi di età inferiore a 12 anni) e si può acquistare sui circuiti online e a Pescara, presso la sede di Via Liguria.

Tra i capolavori del grande balletto dell’ottocento, La Bella Addormentata rappresenta la massima espressione classica, in un clima di astrazione teatrale, con maggiore risalto alla danza pura rispetto alle vicende narrative.

Vero e proprio fiore all’occhiello per il Balletto di San Pietroburgo con le favolose e incantate scenografie e costumi e le stupende musiche di Pëtr Il’i? ?ajkovskij, con le coreografie originali di Marius Petipa, La bella addormentata è unanimemente considerato uno dei più grandi balletti della Russia imperiale. Il balletto viene interpretato con una produzione entusiasmante che mette in risalto il suo finale romantico: La Bella Addormentata è proiettata in un futuro meraviglioso, ora come prima, quando si addormentò, più di cento anni fa.

La Stagione Musicale della Società del Teatro e della Musica “Luigi Barbara” prosegue lunedì 17 dicembre con il concerto di Lorna Windsor, soprano, e Antonio Ballista, pianoforte, terzo e ultimo appuntamento del ciclo Claude Debussy Centennial.