ARTE CONTEMPORANEA, A “16 CIVICO” LA PERFORMANCE DI PIOTR HANZELEWICZ “LOGAN HEART MOTHER”

piotr hanzelevicz
foto oknostudiophotography

PESCARA – Venerdì 6 e sabato 7 gennaio alle ore 18,30 lo spazio “16 Civico” di Pescara, in collaborazione con l’associazione culturale Opus e con il patrocinio dell’Istituto Polacco di Roma, ospita la performance di Piotr Hanzelewicz (nella foto) “Logan Heart Mother”, a cura di Christian Ciampoli e Chiara Scarlato.

“Logan Heart Mother” è un lavoro per air drum sulla struttura della suite di 23′ e 44” di Atom Heart Mother dei Pink Floyd. L’album uscito cinquantuno anni fa, rappresenta una pietra miliare (perfino nell’estetica e funzione della copertina) rinnegata però dagli stessi autori. A oggi risulta che titolo e copertina siano stati frutto di scelte totalmente casuali.

Nel ripercorrere il brano nella sua estensione (e nelle sue lunghe pause di batteria), la performance fonda sul tentativo (fallimentare) di “fare i movimenti giusti”, come dovendo rispondere ad un canovaccio di necessità.

Complemento della performance, il video LHM (2020), nella sala R di 16 Civico e Garage band (2021) operaoggetto (time-lapse), già anticipata da Hanzelewicz nella mostra Tempofermo (16 Civico, 2020).

Nel catalogo, Federica Nico rilegge la performance di Hanzelewicz in una serie di fotografie.

Ingresso riservato ai soci, secondo le norme antiCovid attualmente in vigore. È necessaria la prenotazione attraverso l’indirizzo 16civico@gmail.com.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2022