EVENTI ESTIVI AL MAXXI L’AQUILA: LABORATORI, WORKSHOP E UN APPUNTAMENTO SPECIALE


L’AQUILA – A meno di un mese dall’apertura della nuova sede del MAXXI L’Aquila, che ha visto un record di presenze del pubblico con oltre tremila visitatori nelle prime settimane, prende il via venerdì 25 giugno il programma estivo di intrattenimento culturale del Museo con il patrocinio del Comune dell’Aquila, con tanti incontri a ingresso gratuito in Piazza Santa Maria Paganica, momenti di riflessione e approfondimento sulle storie del nostro tempo, ma anche appuntamenti pensati per omaggiare la città e il territorio.

Tanti protagonisti d’eccezione, come il direttore degli Uffizi Eike Schmidt (evento speciale sabato 10 luglio) e i primi 4 incontri dedicati ai libri (con Costantino D’Orazio, Valerio Valentini, Franco Arminio, Chiara Valerio) realizzati grazie al sostegno di Bper Banca.

E ancora, un laboratorio dedicato a Maria Lai, una nuova edizione del workshop “Città Come Cultura” e un appuntamento speciale dedicato alla 17. Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia.

IL PROGRAMMA

Il programma si apre venerdì 25 giugno alle 18,30 con Costantino D’Orazio, storico dell’arte, conduttore radio e TV e divulgatore, che al MAXXI L’Aquila presenta il suo ultimo libro Vite di artiste eccellenti (Editori Laterza): il racconto di una nuova storia dell’arte che restituisce la giusta importanza ad artiste troppo a lungo lasciate nell’oblio.

Il giorno successivo, sabato 26 giugno sempre alle 18,30, torna “a casa” il giornalista e cronista politico Valerio Valentini, originario dell’Aquila, per presentare il romanzo Però l’estate non è tutto (La nave di Teseo), il racconto di una educazione sentimentale e civile caratterizzato da uno stile realista e da una lingua forte ed espressiva, che offre una delle declinazioni possibili del post sisma aquilano attraverso le vicende dei due personaggi principali. Dialogherà con l’autore Giustino Parisse, giornalista del quotidiano Il Centro.

Protagonista del reading in programma giovedì 1 luglio alle 18,30 è invece il poeta e paesologo Franco Arminio che, partendo dal libro Lettera a chi non c’era. Parole dalle terremosse (Bompiani), propone una riflessione in versi e prosa sulle fragilità del nostro Paese, quasi una lettera di rabbia e d’amore, un viaggio nell’Italia che trema e che, pur non rinunciando alla speranza, sembra non imparare mai dalle proprie fragilità.

Un tema di attualità e grande interesse come quello della scuola caratterizza il quarto appuntamento in programma venerdì 2 luglio alle 18,30 con Chiara Valerio autrice di Nessuna scuola mi consola (Einaudi). Il volume offre una narrazione del caotico mondo della scuola visto attraverso lo sguardo di un’insegnante precaria che prova a cambiare prospettiva per denunciare, e allo stesso tempo difendere, un’istituzione bistrattata e abbandonata a se stessa. Sarà presente l’autrice in conversazione con lo scrittore Christian Raimo. Tutti gli incontri del ciclo Libri sono realizzati con il sostegno di Bper Banca.

EVENTO SPECIALE | Eike Schmidt | sabato 10 luglio alle 18

Chiude il primo ciclo di incontri estivi al MAXXI L’Aquila un evento speciale, in programma sabato 10 luglio alle 18 a partire dall’esperienza della riapertura di Palazzo Ardinghelli, Eike Schmidt, Direttore delle Gallerie degli Uffizi di Firenze, incontra il pubblico in occasione di una speciale conversazione con Bartolomeo Pietromarchi, Direttore MAXXI L’Aquila, incentrata sul proficuo e affascinante rapporto tra classicità e contemporaneità nei contesti artistici e museali. Un rapporto questo che ha il fine di perseguire un dialogo continuo e arricchente tra le varie forme della creatività nelle differenti espressioni temporali, e che contribuisce a mantenere la connessione tra il passato e il presente instaurando una rete incessante di relazioni e interazioni tra le istituzioni e i loro visitatori.

MAXXI L’Aquila | ALTRI APPUNTAMENTI

Giovedì 8 luglio il MAXXI L’Aquila ospiterà la tavola rotonda “Storia di un minuto. La fotografia come presidio nei territori del post-sisma”, pensata con l’obiettivo di ragionare sul ruolo della fotografia e più in generale delle arti visive nei territori italiani colpiti da eventi sismici negli ultimi 10 anni. Una riflessione che è anche oggetto della sezione “Storia di un minuto” (ideata da Emilia Giorgi, Alessandro Gaiani e Guido Incerti) del Padiglione Italia della 17. Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia.

Continuano poi le attività di Formazione del MAXXI a Palazzo Ardinghelli, che il 24 giugno ospiterà il laboratorio “Giocare con le carte di Maria Lai” dedicato ai mediatori culturali del museo e ad alcuni studenti e docenti dell’Università degli Studi dell’Aquila e del’Accademia di Belle Arti. L’evento nasce nell’ambito del progetto “Maria Lai. Los diarios del alma” realizzato grazie al sostegno dell’Italian Council (7. Edizione, 2019) programma di promozione di arte contemporanea italiana nel mondo della Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura.

Dal 7 al 10 luglio il Museo ospiterà, invece, Città Come Cultura “Dalla cultura si riparte”, il progetto promosso dal MAXXI con il sostegno della DG Creatività Contemporanea del MIC, realizzato con il patrocinio del Comune dell’Aquila dedicato alla città dell’Aquila come modello di rigenerazione attraverso la cultura.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021