“EXTEMPORAMNIA”, A TERAMO IL PRIMO FESTIVAL DELLA PITTURA ESTEMPORANEA IN NOTTURNA


TERAMO – Prima edizione del Festival della pittura estemporanea a Teramo: un evento in programma domani, sabato 29 agosto, in notturna e forse questo potrebbe diventare la caratteristica dell’appuntamento.

Duecento gli artisti che saranno presenti, provenienti da ogni parte d’Italia, per una estemporanea a tema libero.

Tema, tecnica e stile non sono imposti. Gli artisti saranno completamente liberi di esprimersi e di raccontare la propria storia. Una vera festa dell’arte in cui l’essere umano è al centro con le sue fragilità, con i suoi sogni e le sue paure.

Un evento visionario, unico nel suo genere – si legge in una nota – una vera rivoluzione per gli obiettivi e l’attenzione riservata agli artisti. L’evento gode dell’alto patrocinio della Regione Abruzzo, della Provincia di Teramo, del Comune di Teramo, del Bim e dell’Università degli studi di Teramo

Il premio è stato intitolato al pittore Gennaro Della Monica (Teramo, 10 ottobre 1836–Teramo, 17 maggio 1917).

Nella conferenza stampa, che si terrà in Piazza Martiri al centro di Teramo, alle 18,30 di domani ci sarà uno spazio a lui interamente dedicato.

Tre i relatori Paola di Felice, Sandro Melarangelo e Loris Di Giovanni lo racconteranno in tutte le sue poliedriche personalità.

Alla conferenza saranno presenti i discendenti del famoso pittore, Pasquale e Gennaro Della Monica.

Nella seconda parte della conferenza stampa, sarà presentata formalmente la Giuria d’Onore: Filippo Flocco, Mario Salvo, Elisabetta La Rosa, Marco Baranello, Merisabell Calitri, Riccardo Celommi e Andrea Iezzi sono i nomi degli esperti che saranno a Teramo per valutare le opere partecipanti.

A richiamare un così elevato numero di artisti da tutte le parti del Paese, oltre alla prestigiosa Giuria e al montepremi di 10.000 euro, è stato sicuramente l’imponente campagna di comunicazione messa in campo dagli organizzatori, nonché gli aspetti meramente curriculari del programma come la mostra collettiva a cui parteciperanno le 50 opere finaliste e il catalogo d’arte a cui tutte le opere prenderanno parte.

Il direttivo, presieduto da Enzo Delle Monache, ha lavorato a stretto contatto con l’amministrazione comunale al fine di creare le condizioni ottimali affinché questa manifestazione, in questa e nelle future edizioni, diventi di riferimento per tutto il panorama pittorico nazionale.

Molte le vetrine del centro città che hanno accolto con piacere l’invito ad ospitare opere fuori concorso.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.