FESTIVAL LIBRI DELL’ENTROTERRA, IL CROWDFUNDING PER SOSTENERE L’EVENTO A SAN BENEDETTO IN PERILLIS


SAN BENEDETTO IN PERILLIS – Paolo Fiorucci, più celebre come Il Libraio di Notte, torna a mettere in pratica quel che da tempo è negli obiettivi e sulle bocche di tanti studiosi, professionisti e politici: riportare vita e vitalità nei piccoli paesi delle cosiddette aree interne. E lo fa con un progetto ambizioso quanto intelligente, il book festival Libri nell’Entroterra, realizzato in collaborazione con l’associazione culturale Perill’Arte e nato nell’estate del 2020, nel momento in cui probabilmente era più difficile immaginare e organizzare, a causa del Covid-19, un evento culturale.

Lo scorso anno furono protagonisti gli scrittori Alcide Pierantozzi, Savino Monterisi, Alessio Romano e Marco Taddei e il festival registrò numerose presenze provenienti sia dai paesi vicini sia dalle città abruzzesi. Ma l’aspetto più straordinario fu che la Piazza del Comitato di San Benedetto in Perillis tornò a ospitare il primo evento dal terremoto del 2009. E a dare ancor maggior spessore al progetto è il sogno – che darebbe carattere di ampio respiro e non di mera eccezionalità – di far diventare domani il piccolo paese un “borgo del libro”, al pari di altre esperienze realizzate in Europa come Bécherel in Francia, Hay-onWye in Galles e Wigtown in Scozia.

Veniamo però all’edizione 2021. La prima scrittrice, “svelata” dall’organizzazione, che arricchirà la kermesse estiva è Donatella Di Pietrantonio, autrice tra gli altri di L’arminuta (vincitore del Premio Campiello e del Premio Napoli) e di Borgo Sud (candidato al Premio Strega 2021), il secondo personaggio è invece l’ormai famoso Abruzzese fuori sede, Gino Bucci, che con il suo instancabile lavoro sui social network decanta da anni la bellezza, la bontà e il carattere del nostro Abruzzo. Gli altri ospiti, infine, saranno resi pubblici nelle prossime settimane, con il protrarsi della campagna di crowdfunding che finanzierà Libri dell’Entroterra e alla quale è possibile dare il proprio contributo.

La campagna, nell’idea del Libraio di Notte e di Perill’Arte, serve a sostenere, oltre alla presentazione di libri, anche delle letture in giro per il borgo, un concerto finale e la realizzazione di un murales commemorativo; insomma, obiettivi ambiziosi che però necessitano di risorse economiche e che la redazione di Virtù Quotidiane sente di supportare.

In fondo, come dice Paolo Fiorucci, “non è fondamentale donare molto, ma donare in molti”; un po’ lo stesso spirito che crediamo possa aiutare i piccoli paesi delle aree interne della nostra regione: non è fondamentale fare molto, ma fare in molti. E allora, se volere, date anche voi il vostro piccolo aiuto!

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021