I RECITAL DEI GRANDI INTERPRETI DEL PIANOFORTE, MICHEL DALBERTO ALL’AQUILA PER LA “BARATTELLI”

Michel Dalberto

L’AQUILA – Presso l’Auditorium del Parco con inizio alle ore 18, domenica 16 gennaio riprendono i recital dei grandi interpreti del pianoforte nel cartellone della Società Aquilana dei Concerti “Bonaventura Barattelli” con un protagonista d’eccezione: il francese Michel Dalberto.

Nato a Parigi nel 1955, in una famiglia d’origini piemontesi, si è affermato sulla scena musicale internazionale vincendo nel 1975 il Primo Premio ai concorsi Clara Haskil, Mozart a Salisburgo ed al concorso di Leeds nel 1978. Formatosi al Conservatorio di Parigi è l’unico pianista vivente ad aver inciso tutta l’opera pianista di Schubert, della quale è uno degli interpreti più apprezzati, così come delle opere di Mozart, di cui ha eseguito tutti i concerti per pianoforte. Fin dagli inizi della sua carriera, Dalberto è stato invitato a esibirsi con prestigiose orchestre e nei principali teatri e festival del mondo. La sua ampia discografia, realizzata per Erato, Denon e EMI, ha ottenuto i più alti riconoscimenti. Con la casa discografica francese Aparté ha recentemente iniziato a registrare un ciclo dedicato alle opere di Debussy, Fauré, Franck. Il primo progetto, dedicato interamente a Debussy, è stato videoregistrato al Teatro Bibiena di Mantova nel maggio 2015 premiato con il Diapason D’Or. Il prossimo ad essere inciso sarà Fauré. Tutti questi autori saranno rappresentati nel programma che il pianista presenta in concerto, a partire da César Franck con il Prélude Choral & Fugue in si min. per proseguire con il Notturno n. 7 op. 74 di Gabriel Fauré, poi una selezione di brani dal primo libro di Images di Claude Debussy, la Sonatina in fa diesis minore di Maurice Ravel ed infine la Sonata in si bem. magg. D 960 di Franz Schubert.
Una occasione straordinaria per ascoltare colui che viene considerato l’erede del grande Alfred Cortot.

Informazioni e prenotazioni: 328-6765097, 0862-24262 o barattelliconcreti@barattelli.it.

Per l’ingresso in sala è obbligatoria la presentazione del Green Pass rafforzato, la misurazione della temperatura e il possesso della mascherina FFP2 che deve essere indossata per tutta la durata dello spettacolo (DL n. 105/2021 e successivi). Non sarà consentito l’ingresso a concerto iniziato.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2022