IL DUO CHORDAS ET BENTU CHIUDE IL FESTIVAL INTERNAZIONALE DELLA CHITARRA ALL’AQUILA


L’AQUILA – Giunge all’ultimo appuntamento la XXVI edizione del Festival Internazionale della Chitarra, una rassegna di quattro concerti nell’ambito della programmazione della Società aquilana dei Concerti “Bonaventura Barattelli”, in collaborazione con l’Associazione Chitarristica Aquilana e l’Associazione Festival Internazionale della Chitarra.

Una edizione che è stata caratterizzata dall’emergenza sanitaria con riduzione dei posti, mascherine obbligatorie e altissima attenzione alla correttezza dei comportamenti. Nonostante questo, il Festival ha confermato l’alto livello degli esecutori ed il gradimento del pubblico che ha completato in ogni caso i posti disponibili.

L’evento musicale conclusivo di questa edizione speciale del Festival Internazionale della Chitarra, dunque, è per domenica 20 settembre sempre all’Auditorium del Parco con inizio alle ore 18,30 con un duo tutto al femminile, il Duo Chordas et Bentu, formato dalla flautista Francesca Apeddu e dalla chitarrista Maria Luciani.

Le due artiste hanno voluto rendere omaggio alla loro terra natale, la Sardegna, con il nome del duo “Cordas et Bentu”, ovvero corde e vento, chitarra e flauto. Entrambe hanno conseguito il diploma con il massimo dei voti al Conservatorio di Musica di Sassari e, come duo, hanno ricevuto il diploma di merito riservato ai migliori studenti da Oscar Ghiglia, nella classe di musica da camera dell’Accademia Musicale Chigiana di Siena. In questi anni hanno vinto diversi concorsi internazionali, come il 1° Premio al Concorso Internazionale Bale-Valle (Croazia) nel 2017, il 2° Premio al Concorso Internazionale Paganini di Parma nel 2019.

In programma vengono eseguono pagine del repertorio, anche con sfumature etniche, di autori quali Jean Françaix e Leo Brouwer e brani originali del compositore chitarrista serbo Miroslav Tadic (1956) e dell’italiano Roberto Piana (1971).

Il concerto è ad ingresso libero con prenotazione obbligatoria al numero 0862-24262 e non può essere consentito l’ingresso in sala a concerto iniziato.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.