IL LANCIANESE REMO RAPINO TRA I 12 SEMIFINALISTI DEL PREMIO STREGA


LANCIANO – Lo scrittore lancianese Remo Rapino, con il suo romanzo Vita, morte e miracoli di Bonfiglio Liborio, edito per la casa editrice minimum fax, è tra i dodici semifinalisti, scelti dalla giuria degli Amici della domenica, della LXXIV edizione del Premio Strega 2020.

La notizia è apparsa alle ore 12 di oggi sul sito ufficiale del Premio.

In realtà, la proclamazione dei semifinalisti sarebbe dovuta avvenire domenica 15 marzo, a Roma, nell’ambito dell’iniziativa Libri Come–Festa del Libro e della Lettura, manifestazione sospesa a causa delle disposizioni del governo per contenere la pandemia del corona virus.

Insieme a Rapino, compaiono gli scrittori Silvia Ballestra, Marta Barone, Jonathan Bazzi, Gianrico Carofiglio, Gian Arturo Ferrari, Alessio Forgione, Giuseppe Lupo, Daniele Mancarelli, Valeria Parrella, Sandro Veronesi e Gianmario Villalta.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.