IL PIANISTA CARLO GRANTE RENDE OMAGGIO A ROMAN VLAD ALL’AQUILA

214151-D313-R

L’AQUILA – Ospite nel cartellone della Società Aquilana dei Concerti “Bonaventura Barattelli”, torna a esibirsi nella sua città natale il pianista Carlo Grante, uno degli interpreti più attivi e apprezzati della discografia contemporanea e nome noto alla critica internazionale.

L’occasione è data dalle celebrazioni per il centenario della nascita di Roman Vlad, pianista e compositore nato il 29 dicembre del 1919, considerata una delle figure di riferimento per la musica del novecento a livello internazionale.

Il pianista Carlo Grante è stato dedicatario di numerose opere di Vlad fra le quali un concerto per pianoforte e orchestra.

L’appuntamento è per domenica 12 gennaio presso l’Auditorium del Parco, con inizio alle ore 17.

In programma Drei Klavierstücke di Schönberg, la Sonatina Seconda di Busoni e l’Opus Triplex di Vlad.

Roman Vlad è stato presidente della Società Aquilana dei Concerti dal 1973 al 1992 e poi, dal 2003 fino alla sua scomparsa nel 2013 ne è stato il presidente Onorario. La città dell’Aquila nel 1981 gli ha conferito la Cittadinanza Onoraria.

Carlo Grante si è diplomato in pianoforte con Sergio Perticaroli al Conservatorio Santa Cecilia di Roma, città in cui ha studiato composizione con Claudio Perugini, quindi in Usa con Ivan Davis, laureandosi all’Università di Miami e proseguendo alla Juilliard School di New York; in seguito a Londra ha studiato con Alice Kezeradze-Pogorelich. Alle sue molteplici attività musicali si aggiungono quelle editoriali, in qualità di studioso della letteratura pianistica.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.