IL PROGETTO DI RECUPERO DI MONTEBELLO SUL SANGRO ALLA BIENNALE DI VENEZIA

foto Roberto Sala

MONTEBELLO SUL SANGRO – C’è anche il progetto di recupero dell’antico borgo di Montebello del Sangro (Chieti) al Padiglione Italia alla 17esima Mostra Internazionale di Architettura 2021-La Biennale di Venezia.

Il tema delle Comunità Resilienti, cuore del progetto del Padiglione Italia, si fonda sulla convinzione che l’architettura debba contribuire in modo significativo al miglioramento della qualità della vita che conduciamo, fornendo risposte adeguate ai mutamenti ambientali e sociali del nostro tempo.

L’esigenza di leggere le complessità dei fenomeni urbani e territoriali contemporanei, per indirizzare lo sviluppo sempre più verso una rotta sostenibile, in senso ecologico, sociale ed economico, richiede però di allargare la ricerca di soluzioni al di fuori degli strumenti tradizionali di pianificazione e progettazione, per provare a ricucire le piccole realtà diffuse sul territorio e i grandi centri urbani.

Ieri pomeriggio poi a Montebello è andato in scena “Arte natura e architettura Rigenerare le prossimità”, convegno e presentazione del docufilm di Francesco Castellani, organizzato per rendere partecipe la comunità di Montebello sul Sangro e la Regione Abruzzo della presenza del progetto di CASaA.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021