IL RESTAURO DEL MEMORIALE ITALIANO AD AUSCHWITZ IN UNA LEZIONE ONLINE DELL’ACCADEMIA DELL’AQUILA


L’AQUILA – L’Accademia di Belle Arti dell’Aquila organizza un webinar con il restauratore Matteo Rossi Doria per illustrare il restauro del memoriale del blocco 21 del campo di Auschwitz-Birkenau. Il 27 gennaio 2021 ore 10,00 in collegamento sulla piattaforma di Google Meet.

La presentazione illustrerà i momenti salienti delle fasi di smontaggio e trasporto del Memoriale del Blocco 21 dedicato ai deportati italiani presso il campo di Auschwitz-Birkenau ed il suo recupero, restauro e riallestimento a Firenze.

Un percorso singolare e complesso dal punto di vista tecnico quanto emotivamente doloroso poiché si è dovuto rimuovere l’allestimento del 1979, progettato e realizzato dall’Aned (Associazione Ex-Deportati Italiani), per sopraggiunte esigenze di riallestimento e uniformità delle modalità di documentazione richieste dalla direzione del Museo di Auschwitz a tutti i paesi o comunità che hanno duramente sofferto la discriminazione e l’odio nei campi di sterminio nazisti.

Il Memoriale Italiano era stato concepito come una esperienza emozionale sviluppata in un percorso a galleria composta da 23 grandi dipinti montati su strutture arcuate, dipinti da Pupino Samonà, che evocavano i passaggi storici che hanno portato alle leggi razziali e allo sterminio degli ebrei. Durante il percorso era possibile ascoltare i versi di Primo Levi e le musiche di Luigi Nono, composte appositamente per l’installazione.

Alla Cbc, sotto la direzione dell’Istituto Centrale per il Restauro, è stato affidato l’ingrato compito, svolto durante l’inverno del 2014-2015, di smontare e riportare in Italia tutti i manufatti e le strutture facenti parte del Memoriale per depositarle presso il Complesso Ex3 messo a disposizione dal Comune di Firenze che ha successivamente promosso il finanziamento dell’adeguamento dell’edificio e il restauro e rimontaggio eseguito dai restauratori di Cooperativa Archeologia sotto la direzione dell’Opificio delle Pietre Dure.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021