IL TEATRO “TOSTI” DI ORTONA RIAPRE CON UN CONCERTO DELL’ORCHESTRA I GIOVANI ACCADEMICI

foto Vitamina project

ORTONA – Dopo oltre sette mesi di stop, il Teatro Tosti di Ortona (Chieti) il 2 giugno è pronto a riaprire finalmente le sue porte agli spettatori. In queste settimane di chiusura la Compagnia dell’Alba, diretta da Fabrizio Angelini e Gabriele De Guglielmo, ha continuato a lavorare per accogliere di nuovo gli spettatori dotandosi di tutti i dispositivi necessari a consentire una fruizione degli eventi serena e in sicurezza.

La programmazione del mese di giugno prenderà avvio il 2 giugno, alle ore 19,00, con il concerto “Ripartiamo dai giovani”. Sul palcoscenico l’orchestra “I Giovani Accademici” diretti dal maestro Paolo Angelucci.

Il repertorio prevede musiche di Rossini, Bartók, Shostakovic.

“Un concerto che ha una doppia importanza – spiega in una nota il maestro Angelucci – dopo 10 anni l’Oiga orchestra si ricostituisce in un nuovo ensemble con giovani di talento che avevano iniziato un percorso di studio e di formazione orchestrale prima dello scoppio dell’emergenza sanitaria. Il Covid ci ha bloccato e poi ribloccato nuovamente questo inverno, ma non abbiamo mollato e finalmente per loro è arrivato il momento di potersi esibire in un teatro importante come quello di Ortona. È d’obbligo ringraziare le famiglie che hanno sempre avuto fiducia nella bontà del progetto e che non si sono mai arrese. Il secondo aspetto che mi preme sottolineare è che il concerto del 2 prelude alla presentazione di un grande impianto orchestrale che prevede due realtà distinte ma collegate. Martedì 18 maggio è, infatti, legalmente nata l’Orchestra Sinfonica Tosti risultato finale del progetto originario. L’idea adesso è quella di creare una verticalità tra l’orchestra stabile e quella giovanile”.

Un concerto che sarà un bellissimo viaggio tra le melodie della tradizione classica e alcuni brani che lo stesso maestro Angelucci ha scritto per questo progetto in occasione dei workshop di formazione che si sono tenuti durante l’Estate musicale frentana.

“Colgo l’occasione – aggiunge il maestro Angelucci – per invitare tutti a venire sia per il costo esiguo del biglietto sia per dare un bel segnale soprattutto a queste nuove leve della musica. Tenere i teatri chiusi è stato un errore che non dobbiamo ripetere. Abbiamo bisogno di arte, cultura e di bellezza altrimenti ci ammaleremo di ignavia”.

Gli spettatori sono tenuti ad indossare la mascherina per tutto il periodo di permanenza in Teatro e a osservare il distanziamento interpersonale. All’ingresso in Teatro gli spettatori dovranno procedere all’igienizzazione delle mani e alla misurazione della temperatura. Ad eventuali spettatori con temperatura corporea pari o superiore ai 37.5° sarà vietato l’accesso in Teatro. Si prega pertanto di arrivare per tempo in Teatro al fine di evitare assembramenti. Assembramenti che si prega di evitare anche in fase di uscita al termine dello spettacolo.

Gli spettatori hanno l’obbligo di occupare esclusivamente il posto indicato sul tagliando d’ingresso acquistato. Orari di botteghino: martedì, mercoledì, venerdì e sabato 18,00/20,00, giovedì 10,30/13,00. È possibile acquistare i biglietti anche attraverso il circuito CiaoTickets al link www.ciaotickets.com.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021