LA BIBLIOTECA DI PIZZOLI DEDICATI AI GINZBURG HA UN NUOVO LOGO


PIZZOLI – La Biblioteca Comunale di Pizzoli dedicata alla memoria dei due scrittori Leone e Natalia Ginzburg, che vissero confinati in paese dal Regime Fascista tra il 1940 e il 1943, presenta il design del suo nuovo logo, ispirato proprio ai profili dei volti dei Ginzburg.

Il logo, realizzato dal grafico aquilano Stefano Divizia, è il risultato di parte del progetto di rilancio della Biblioteca Ginzburg “Una biblioteca per la Comunità”, voluto da Associazione Orione, realizzato dal sociologo Alessandro Gioia di Te.Co–Territorio e Comunità e finanziato dal Comune di Pizzoli.

Il progetto era mirato a strutturare una pianificazione strategica partecipativa per l’organizzazione, la comunicazione e le future attività della Biblioteca ma, soprattutto, a creare un gruppo di lavoro costituito da cittadini del tessuto sociale di Pizzoli.

Proprio tale gruppo di lavoro, che d’ora in avanti gestirà la Biblioteca con il Comune e le altre associazioni locali, ha partecipato al Workshop di Branding e ha co-ideato in maniera partecipativa il concept del logo Ginzburg, poi rielaborato e ultimato dal grafico Divizia. Un lavoro di sinergia, insomma, che ha visto coinvolta, tramite l’assessore alla Cultura Milena Ranieri, anche la famiglia Ginzburg, e in particolare la dr.ssa Alessandra Ginzburg e lo storico Carlo Ginzburg.

Oltre al lancio online e a mezzo stampa, nei prossimi giorni il logo della Biblioteca Ginzburg sarà presentato in un incontro alla comunità di Pizzoli.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2022