LA FESTA DELLA MUSICA, AL PARCO DEL CASTELLO DELL’AQUILA QUATTRO PUNTI LIVE CON LA “BARATTELLI”


L’AQUILA – Torna la Festa della Musica all’interno del Parco del Castello. L’appuntamento promosso a livello nazionale dal Ministero della Cultura viene realizzato nel capoluogo abruzzese dalla Società Aquilana dei Concerti “Bonaventura Barattelli” con il Conservatorio di Musica “Alfredo Casella” dell’Aquila: i “Suoni nel parco” sono in programma domenica 19 giugno con quattro punti live allestiti e due orari di inizio, ore 19 e ore 21. Tutti gli eventi sono ad ingresso libero.

La prima postazione è davanti all’Auditorium del Parco con l’esibizione alle ore 19 di un Ottetto di Fiati diretto dal maestro Eugenio Mutalipassi per l’esecuzione della “Serenata in Mib KV 375” di Mozart. L’ensemble è formato dagli oboisti Marcello Lomarco, Anna Rau, dai clarinettisti Linda Ioannucci e Simone Rotondi, i cornisti Angelo Masciarelli e Alessandro Fabiani, i fagottisti Massimo Arighi e Marco Ciamacco. A seguire alle ore 21 si esibisce l’intera Orchestra Accademica del Conservatorio per realizzare una delle opere più famose di Terry Riley: “In C”. Tecnicamente è una partitura composta da 53 frasi musicali che i musicisti possono suonare con margini di arbitrarietà (saltarne alcune, ripeterle a piacere); l’esecuzione è pensata di base per un gruppo di circa 35 musicisti ma realizzabile con gruppi più o meno numerosi; per questo viene definita esecuzione aperta perché chiunque può partecipare e con qualsiasi strumento musicale si desideri. In C è legato alla casualità: la libertà del musicista attorno alle poche regole scritte non solo è prevista, ma fondamentale per lo sviluppo dell’opera. Presentazione a cura della Prof.ssa Daniela Macchione.

Un evento musicale è pensato per bambini e ragazzi, già sperimentato con successo nel progetto didattico “Musica per crescere”. Un settimino di musicisti, formato da Andrea Petricca e Luvi Gallese violini, Giulio Sbernardoni viola, Maria Miele violoncello, Giovanni D’Eramo contrabbasso, Luca Giuliani clarinetto, Nicola Gaeta flauto e direzione, accompagna il pubblico dei giovanissimi nelle musiche più celebri e coinvolgenti della storia della musica. Questo appuntamento è alle sole ore 19 nella postazione nord-est del viale Benedetto Croce che circonda il forte spagnolo.

Nell’area antistante la Chiesetta del Crocefisso nella parte bassa del parco il Dipartimento di Musica Elettronica e Nuove Tecnologie del Conservatorio conduce lo spettatore all’interno di un mondo sonoro unico e originale con l’utilizzo di altoparlanti, definito genere acusmatico. Interpreti informatici Stefano Giacomelli, Federico Martusciello, Federico Raspa, Daniel Scorranese, coordinamento di Maria Cristina De Amicis, Alessio Gabriele, Agostino Di Scipio. Il programma propone un percorso attraverso brani di musica elettroacustica che in modi diversi hanno indagato la voce umana (parlata, cantata e sintetizzata), la voce dell’ambiente e le voci della ricostruzione della città.

Il Saxofonia Ensemble formato da Gabriele Semplicino, Luca D’Angeli, Samuele Cocciolone, Pietro Cocciolone, Vincenzo Furgiuele, Emanuele Graziano, Riccardo Guglielmi, Eleonora Di Marco, Antonio Marinelli, Barbara Liberati, Ilaria Capaldi, Italo D’Amato, Matteo D’Acchioli, sarà posizionato all’interno del Parco nel lato sud verso via Castello con musiche in particolare di Gershwin.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2022