LA STORIA DELLA CINETECA NAZIONALE DEL CAI NEL LIBRO DI ANTONIO MASSENA


L’AQUILA – Domani, martedì 5 luglio sarà a L’Aquila il neo-eletto presidente generale del Club alpino italiano (Cai) Antonio Montani che alle ore 18,00, presso la Sezione del Cai di L’Aquila, unitamente al componente del Comitato direttivo centrale Angelo Schena, presenzierà alla presentazione del libro di Antonio Massena edito dal Club Alpino Italiano La Memoria della Luce – La Cineteca del Club Alpino Italiano tra storia e attualità sulla storia della Cineteca nazionale del Cai.

Oltre all’autore Antonio Massena sarà presente anche il presidente dell’Ordine dei Giornalisti d’Abruzzo Stefano Pallotta.

Nel primo pomeriggio, invece, il presidente generale sottoscriverà a L’Aquila un protocollo di intesa con Carlo Presenti, coordinatore della Struttura Tecnica di Missione, Raffaello Fico, responsabile dell’Ufficio Speciale per la Ricostruzione dei Comuni del Cratere (Usrc) e Salvatore Provenzano, responsabile dell’Ufficio Speciale per la Ricostruzione della città dell’Aquila (Usra). Il protocollo sancisce la collaborazione tra il Cai e gli Uffici Speciali per la Ricostruzione nella tutela e valorizzazione della montagna e delle risorse paesaggistiche, architettoniche, turistico­ culturali; nel rilancio della rete sentieristica di collegamento fra i comuni interessati del cratere sismico; negli interventi di riqualificazione e consolidamento delle tratte del “Sentiero Italia Cai” che interessano l’attraversamento dei territori della regione Abruzzo interessati dal sisma del 2009; negli interventi di riqualificazione e consolidamento di cammini tematici, storici, religiosi e culturali che attraversano i territori dei comuni interessati dal sisma del 2009.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2022