LA ZAMPOGNA TRA TRADIZIONE E MODERNITÀ, AL VIA I CONCERTI DEL CIRCOLO GIOVANI AMICI DELLA MUSICA DELLA “BARATTELLI”

Christian Di Fiore

L’AQUILA – Nell’ambito della 77esima stagione della Società Aquilana dei Concerti “Bonaventura Barattelli” sono programmati alcuni appuntamenti infrasettimanali dedicati a generi di musica diversi, a progetti originali e coinvolgenti, con la presenza di musicisti giovani abruzzesi e non solo. Sono i concerti del giovedì del Circolo Giovani Amici della Musica che prendono il via giovedì 10 novembre all’Auditorium del Parco con inizio alle ore 18.

Per questo primo appuntamento si è scelta una proposta originale: “La zampogna fra tradizione e modernità”, un progetto che vuole fondere i suoni della cultura popolare (zampogna, organetto, fisarmonica) con quelli della cultura classica (oboe e contrabbasso), il tutto colorato dalle percussioni mediterranee.

Protagonista è il virtuoso della zampogna Christian Di Fiore, molisano classe 1990, polistrumentista e compositore, discendente da sette generazioni di suonatori tradizionali di zampogna e ciaramella; sin da bambino suona zampogna e organetto, divenendo presto punto di riferimento per grandi artisti sia dell’ambito popolare che cantautorale italiano e realizzando anche colonne sonore per il canale National Geographic. Attualmente è Direttore Artistico del Festival Internazionale della Zampogna di Scapoli (Isernia), località nota in tutto il mondo per essere la capitale della zampogna.

Nel settembre 2015 forma il gruppo Sinfonia Ensemble che lo accompagna regolarmente nei concerti in Italia e all’estero. La formazione per questo progetto coinvolge l’oboista Pasquale Franciosa, il noto fisarmonicista Manuel Petti (solista, arrangiatore e direttore dell’Orchestra Casadei), il contrabbassista Lorenzo Mastrogiuseppe ed il batterista e percussionista Oreste Sbarra.

Christian Di Fiore e la sua Sinfonia Ensemble conducono il pubblico in un viaggio coinvolgente: l’accostamento della zampogna con altri strumenti, non proprio della tradizione natalizia, crea sonorità sempre nuove e il connubio fra mondi apparentemente diversi dà vita ad un concerto originale, formato soprattutto da brani inediti ma anche della tradizione e della world music, esaltando le potenzialità di tutti gli strumenti ed in particolare l’evoluzione armonica della zampogna.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2022