“MA CHE CI POSSO FARE”, BLOWY E VITTORINI RINCORRONO L’ESTATE: ECCO IL NUOVO SINGOLO


L’AQUILA – Di corsa, verso un’estate fatta di gambe abbronzate e di valigie piene. “Partiamo, partiamo, ti prendo per mano e ti porto lontano dove non serve un motivo per dirti ti amo”. Un testo che sa di viaggio, di sensi stanchi da giornate lunghe, di piccoli dettagli come una “goccia di te sul vestito più bello che sa di caffè dopo un brutto risveglio”.

Ecco “Ma che ci posso fare”, il singolo singolo scritto e cantato da Matteo Elleboro, in arte Blowy, in collaborazione con Federico Vittorini.

Aquilano, classe 2000 Blowy si avvicina alla musica ascoltando vecchi dischi di Bob Dylan e De André che lo introducono alla scrittura dei testi, giocando sulle emozioni.

Dopo alcuni singoli pubblicati su YouTube, inizia la sua collaborazione con Thy Alien, che darà vita al suo primo EP 2L1B contenente quattro brani con influenze pop ed elettroniche.

Nel 2018 inizia a lavorare con Alti Records alla produzione di tre singoli disponibili su Spotify, tra cui lo stesso “Ma che ci posso fare”. Nel 2019 Blowy pubblica il singolo “Ci vorresti tu”.

Federico Vittorini il cantante e chitarrista del gruppo “Lingue” nato nel 2005.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.