“PAROLE E CANTI DEL CUORE D’ABRUZZO” AL CASTELLO DI BEFFI


ACCIANO – Si terrà al Castello di Beffi, uno dei borghi più incantevoli del Comune di Acciano (L’Aquila) incastonato nella splendida valle Subequana, all’ombra del Sirente, l’inaugurazione degli appuntamenti del decennale – Fondi Restart con l’evento “Inmostra”, organizzato dal Comune capofila, Acciano, guidato dal sindaco Fabio Camilli, in collaborazione con le amministrazioni di Fontecchio, Castelvecchio Subequo, Gagliano Aterno, Fagnano Alto, Castel di Ieri, Tione degli Abruzzi, Molina Aterno, Secinaro, Goriano Sicoli, Barisciano e il Parco regionale Sirente Velino.

La serata prevede alle ore 19,00 il vernissage della mostra per la presentazione del volume fotografico di Fabio Filippi Ruris Super Aequor – il Cuore di Pietra della Valle Subequana, la cui conduzione è affidata al giornalista e scrittore Angelo De Nicola.

A seguire, dopo un brindisi accompagnato dai sapori antichi della valle offerto ai presenti, alle ore 21,00 è previsto il reading di teatro musicato “Parole e canti del cuore d’Abruzzo. Omaggio ai borghi dell’Aterno” con l’ideazione e la direzione musicale di Sara Cecala.

Protagonisti dell’evento saranno l’attore e regista pescarese Milo Vallone al quale è stato affidato un testo scritto ad hoc per la serata, a cura della stessa Sara Cecala che si esibirà al pianoforte assieme ad Antonio Scolletta (violino), a Lorenzo Scolletta (fisarmonica) e con la partecipazione della suadente voce di Libera Candida D’Aurelio.

“Conosco la Subequana e la gente che la abita – dice Sara Cecala in una nota – un piccolo paradiso a due passi dalla città dell’Aquila, ingiustamente poco frequentato. Questa è un’occasione unica, un progetto unitario suggellato dalla collaborazione con gli artisti e gli amministratori locali, quest’ultimi sempre attenti a promuovere il loro territorio, crogiuolo di ricchezze architettoniche e paesaggistiche da assaporare ad ogni passo, rigorosamente lento”.

“Potremo farlo domenica sera, assieme alle suggestive immagini racchiuse nel volume e attraverso le melodie, i versi, le note e le storie genuine di questi luoghi, tra rimembranza e sogno, tra incanto e forza seduttiva che la natura continua generosa a regalarci. Rivolgo un affettuoso ringraziamento alla prof.ssa Clara Di Stefano per avermi donato le sue opere poetiche, raccolte e pubblicate nella silloge A mani nude e incluse tra le letture più toccanti dello spettacolo, capaci di impreziosire le storie della valle subequana”.

“Resterete anche voi ammaliati e rapiti dal panorama che si aprirà al Vostro sguardo, Vi aspettiamo a braccia aperte, nel cuore autentico dell’Abruzzo aquilano!”.

L’ingresso è libero. In caso di maltempo l’evento si terrà all’interno della Chiesa di San Michele, accanto al Castello. Per informazioni ass.operaprima@gmail.com, oppure al numero 329-3637552.