TRA L’AQUILA E I SUGGESTIVI BORGHI DEL CIRCONDARIO I SOLISTI TRA ARTE E MUSICA


L’AQUILA – Una serie di incontri musicali con il Quartetto, il Trio e il Primo violino dei Solisti Aquilani, si snoderà (con un prologo il 10 agosto), dall’11 agosto e il 7 settembre, nella città capoluogo e in altri comuni nelle sue vicinanze, tra le austere architetture e gli stupefacenti cicli di affreschi di chiese ed abbazie.

Fondendo così nuovamente le tre discipline estetiche che sin dagli albori della musica sacra, consentivano tra l’altro, a masse di fedeli per lo più analfabete, di leggere visivamente, con la mediazione della pittura, i passi salienti biblici ed evangelici.

Appuntamento, per l’anteprima, il 10 di agosto, alle ore 20,00, davanti al sagrato della piccola chiesa di San Pietro della Ienca, tanto amata e frequentata dall’indimenticabile papa Giovanni Paolo II. È la notte di San Lorenzo e delle stelle cadenti. E anche quest’anno, come ormai da tradizione, si potrà trascorrere in compagnia dei Solisti Aquilani con il suo Quartetto (Azusa Onishi e Daniela Marinucci, violini; Luana De Rubeis, viola; Giulio Ferretti, violoncello).

La serata è un omaggio a Wolfgang Amadeus Mozart e sarà possibile ascoltare il Divertimento n. 1 in re maggiore K 136, il Quartetto n. 1 in sol maggiore K 80 e Eine kleine Nachtmusik.

Il Quartetto tornerà di nuovo a San Pietro della Ienca il 16 agosto (ore 19,30) nell’ambito della rassegna promossa dalla omonima associazione nel suggestivo scenario del Giardino letterario.

Entrambi gli eventi sono in collaborazione con l’Associazione Culturale San Pietro della Ienca

Il giorno 11 agosto, alle ore 18,00, come la gran parte degli appuntamenti, lo stesso Quartetto si esibirà allo Spazio Nobelperlapace a San Demetrio ne’ Vestini, sede dell’associazione Arti e Spettacolo e il 12 sarà all’aperto a L’Aquila in Piazza Angioina dove la facciata della Chiesa di San Domenico che è ancora in corso di restauro e le contigue mura esterne del Convento, faranno da quinta scenografica all’evento.

È previsto anche l’incontro con il critico d’arte Antonio Gasbarrini, il quale tratterà i profondi legami creativi intercorrenti tra pittura e architettura, richiamando in particolare l’attenzione sulla progressiva scomparsa dei dipinti nelle lunette sovrastanti i portali.

L’avvincente itinerario tra le meraviglie monumentali religiose dell’Abruzzo aquilano, con i mirabili affreschi medioevali e rinascimentali, nonché con altri pregevoli capolavori, continuerà dal 13 agosto fino al 7 settembre negli spazi esterni del sagrato o all’interno, ma scaglionati in giornate diverse. Qui si terranno le esecuzioni musicali del Quartetto, del Trio (Federico Cardilli, violino; Margherita Di Giovanni, viola; Simone De Sena violoncello) e del primo violino Daniele Orlando.

In questo arco di tempo, nelle Chiese di Santa Maria de’ Centurelli (Caporciano: 13 e 18 agosto, 2 settembre), Santa Maria ad Cryptas (Fossa: 14 e 16 agosto, 3 settembre), San Panfilo (Tornimparte: 17 e 26 agosto, 4 settembre), il Quartetto riproporrà i brani di Mozart, il Trio eseguirà un programma che spazia dai classici al Novecento, cimentandosi con le partiture di Johann Sebastian Bach (Variazioni Goldberg), Schubert (Trio Satzin si bemolle maggiore), Zoltan Kodaly (Intermezzo per trio d’archi) e Jean Sibelius (Trio in sol minore) mentre Daniele Orlando proporrà un recital di assoluto fascino e impegno virtuosistico interamente dedicato a Johann Sebastian Bach (“Sonate e Partite per violino solo” che prevede la Sonata III in Do Maggiore BWV1005, la Sonata I in sol minore BWV 1001 e la Partita II in Re Maggiore BWV 1004).

L’affascinante viaggio musicale intercetterà anche altre pregevoli emergenze architettoniche quali il Palazzo del Capitano (Castelvecchio Calvisio: 24 agosto e 5 settembre) e il Convento di San Francesco (Carapelle Calvisio: 19 e 25 agosto).

L’intero, fitto dialogante percorso intessuto tra musica, architettura e pittura, si concluderà infine a L’Aquila il 7 settembre nella sala polifunzionale “Il Celestino” con il recital di Daniele Orlando.

Sono previste visite guidate.

Tutti gli appuntamenti, ad ingresso gratuito, si terranno alle ore 18,00, ad eccezione di quello del 10 agosto previsto invece alle ore 20.00 e quello del 16 agosto alle ore 19,30

Si consiglia di prenotare al numero 347-0343505, dal momento che gli ingressi, nel rispetto delle norme Covid-19, saranno limitati.

Negli spazi chiusi è obbligatorio l’uso della mascherina e sia all’interno che negli spazi esterni va rispettato il distanziamento.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.