TRIBUTO AI PINK FLOYD AL TRAMONTO TRA LE ROVINE DI PELTUINUM


PRATA D’ANSIDONIA – I Floyd on the Wing (Pink Floyd Tribute) per la seconda volta fra le rovine di Peltuinum alle ore 18,30 del 19 agosto, per un concerto che si svolgerà all’ora del tramonto, in uno degli scenari più belli d’Europa.

Repertorio studiato per l’occasione con chiari riferimenti al live at Pompeii che i Pink Floyd tennero nel 1972, prima della realizzazione di Dark Side of the Moon.

Non mancheranno tuttavia anche brani classici del repertorio Floyd.

La novità di quest’anno è che il concerto verrà eseguito a 432hz, frequenza adoperata da Mozart, Verdi e dagli stessi Pink Floyd.

Perché questa frequenza? Perché il 432Hz nasce da una naturale risonanza con le frequenze alla base del nostro organismo e dell’universo.

La musica regolata su 432 Hz si propaga nel corpo e nella natura, donando energia e senso di pace, oltre a dare al suono un carattere più chiaro e caldo, a differenza dei classici 440 che fanno presa solo sul cervello.

Sarà l’occasione per riascoltare i brani dei Pink Floyd nella loro naturale realizzazione.

I Floyd on the wing sono Gianluca Di Febo – voce e synth, Giuseppe Cantoli – chitarra e voce, Nicola Di Noia – basso, Fabrizio Palermo – tastiere e voce, Alsssio Palizzi – batteria, Manuela Limina – voce e chitarra acustica.