“XMAS ARTS”, AL NOBELPERLACE LO SPETTACOLO NEL BOSCO ADDORMENTATO


L’AQUILA – Al via Xmas Arts, il programma che Arti e Spettacolo dedica a questo periodo prenatalizio. Appuntamento nello Spazio Nobelperlapace di San Demetrio De’ Vestini (L’Aquila) sabato 11 dicembre alle 19 con replica domenica 12 dicembre alle 16: la Compagnia Bottega degli Apocrifi di Manfredonia porterà in scena “Nel bosco addormentato”, uno spettacolo liberamente ispirato a Charles Perrault, ai fratelli Grimm, a Tahar Ben Jelloun, a Giambattista Basile, a Italo Calvino e a tutti coloro che un giorno nel bosco hanno incontrato la Bella Addormentata e l’hanno raccontato. Un momento di teatro ricco di ironia, con musiche originali e videoproiezioni, capace di ribaltare i soliti caratteri delle figure fantastiche.

“Nel bosco addormentato è uno spettacolo che accende domande nuove nei bambini e negli adulti che li accompagnano a teatro” spiega la drammaturga Stefania Marrone. “Sarà un appuntamento per piccoli e grandi sognatori, che saranno i benvenuti anche se non accompagnati dai bambini, a patto che almeno una volta nella vita siano stati felici e abbiano voglia di riprovarci”.

Nel bosco addormentato, nato nel 2010 e riallestito in occasione del suo decennale, ha superato le 200 repliche sull’intero territorio nazionale, vincendo il prestigioso Premio Eolo, il Premio “Rosa d’oro” del Festival di Padova, e il Premio “Uccellino d’oro” del Festival tiFiabo e tiRacconto di Molfetta.

Cosa succede quando un sogno si avvera? Lo spettacolo sceglie questa domanda per guidarci attraverso la celebre fiaba de La bella addormentata nel bosco, regalandoci uno spettacolo tout public capace di far sognare i più piccoli e i meno piccoli che li accompagnano a teatro.

E i sogni in questo spettacolo sono tanti, come nella vita: c’è la regina che sogna di avere un figlio, c’è la principessa che sogna di scoprire il mondo, c’è la luna che sogna di venire vicino agli uomini, ci sono le fate buone che sognano un mondo incantato, c’è la fata Bianca che sogna di essere meno sola … e c’è il sogno di un principe azzurro, nero come il carbone, che – come tutti – sogna solo l’amore.

“Il principe di questo spettacolo – spiega la Marrone – si chiama Bakary Diaby è l’attore guineano che collabora con la Compagnia Bottega degli Apocrifi dal 2019 e che nel teatro ha trovato – dopo un viaggio dalla Libia e la permanenza nel Cara più grande del Sud Italia (a Borgo Mezzanone, proprio nel territorio di Manfredonia) non solo uno strumento di integrazione tramite un percorso di formazione, ma una vera e propria opportunità lavorativa e di riscatto”.

Per assistere agli spettacoli è necessario il green pass rinforzato per gli spettatori dai 12 anni in su ed è obbligatorio l’uso della mascherina.

Il costo del biglietto è di 5,00 euro e i biglietti possono essere acquistati in prevendita presso la libreria Polarville in Via Castello 49, oppure presso lo Spazio Nobelperlapace. Per informazioni e prenotazioni 348-6003614 o info@artiespettacolo.org.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2022