A CAMPLI INCORONATA LA MIGLIORE PORCHETTA DEL 2020, INCORONATA QUELLA DI FULVIO PALLOTTA


CAMPLI – È Fulvio Pallotta il vincitore della 49esima edizione della Sagra della Porchetta Italica di Campli.

Come da tradizione, ad eleggere la migliore porchetta del 2020 sono state tre giurie (popolare, tecnica e social) che si sono riunite oggi per l’assaggio delle 9 porchette in gara. Al secondo posto Viro Galliè (Nereto), seguito sull’ultimo gradino del podio da Emidio Falasca (Teramo).

Il premio della critica, dedicato al prof. Nicola Biagio Natali e assegnato dalla giuria tecnica, è andato a Massimo Fagioli (Campli).

Premio della giuria social, composta da influencer e appassionati d’Abruzzo, food e comunicazione, è stato assegnato a Viro Galliè (Nereto).

Si è conclusa dunque con l’assaggio e la premiazione del vincitore l’edizione di quest’anno della sagra più antica d’Abruzzo.

Un’edizione che – grazie alla collaborazione tra l’amministrazione comunale di Campli e la Pro Loco Città di Campli – si è svolta con un format rinnovato, con ingressi contingentati e prenotazione obbligatoria nel rispetto delle norme anti Covid-19.

“La nostra Sagra – ha detto il sindaco, Federico Agostinelli – è la più antica d’Abruzzo. Abbiamo dunque una responsabilità in più nel tramandare una tradizione che è parte della nostra identità. Per questo motivo, grazie alla sinergia con la Pro Loco Città di Campli e sull’esperienza di borGO!, il format che ha animato la nostra estate tra giugno e luglio, abbiamo pensato e realizzato un’edizione diversa e che ci consentisse, con le dovute precauzioni, di non interrompere una tradizione a cui tutti siamo legati. Si tratta di un evento che rappresenta un momento insostituibile di promozione e valorizzazione turistica del nostro territorio e del nostro borgo, uno dei più belli d’Italia. L’edizione di quest’anno ha dimostrato che una sagra in sicurezza, nonostante le condizioni straordinarie che stiamo vivendo, può essere organizzata e realizzata”.

“Voglio ringraziare – aggiunge il sindaco – la Pro Loco Città di Campli e il presidente, Pierluigi Tenerelli, per il grande lavoro svolto in questi giorni, i Maestri Porchettai, protagonisti assoluti di questo evento e le attività commerciali del centro storico. Un ringraziamento particolare va a Don Adamo, al direttore del Museo Leandro Di Donato, all’ufficio turistico, alla Protezione Civile, alla Polizia Municipale, all’Associazione Carabinieri in pensione, alla Croce Rossa e all’agenzia di comunicazione Goon senza il cui contributo nulla sarebbe stato possibile”.

Per tutte le tre serate di borGO! Edizione Sagra della Porchetta Italica, tutti i principali siti di interesse di Campli, la Scala Santa, il Museo Archeologico Nazionale, la Cattedrale di Santa Maria in Platea e la Casa del Medico e dello Speziale, sono stati aperti e visitabili in via straordinaria fino alle 23.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.